D IPARTIMENTO DELLA PUBBLICA S ICUREZZA 

 

 

                                               U FFICIO PER L’AMMINISTRAZIONEG ENERALE

 

 

                           U FFICIO PER GLI AFFARI DELLA POLIZIA AMMINISTRATIVA E S OCIALE

 

 

                                                               A REA ARMI ED E SPLOSIVI

 

 

 D ETENZIONE DI ARMI MUNIZIONI E POLVERI DA CARICAMENTO

 

 

 

Ciascun titolare di una licenza di polizia che abilita all’acquisto di armi, è autorizzato ad

acquistare e detenere il seguente materiale:

·

N. 3 armi comuni da sparo

·

N. 6 armi classificate ad uso sportivo (sia lunghe che corte)

·

Un numero illimitato di fucili e carabine che, ai sensi dell’art. 13 della legge 157 del

 

·

N. 8 armi Antiche (sono quelle che, ai sensi del D.M. 14 aprile 1982, sono state

 

·

N. 200 cartucce per arma comune (art. 97 Regolamento TULPS).

·

N. 1500 cartucce per fucili da caccia (art. 97 Regolamento TULPS).

·

5 kg di polveri da caricamento.

Per superare i quantitativi sopra indicati, il cittadino dovrà munirsi di apposita licenza di collezione, che potrà essere relativa alle armi comuni o a quelle antiche.

 

Per le munizioni, invece, occorre la speciale licenza di deposito rilasciata dai Prefetti, chepuò abilitare alla detenzione di un numero superiore di cartucce, in presenza di particolarimotivazioni, connesse alle attività sportive o professionali esercitate dal richiedente. In taleipotesi, le munizioni acquistabili andranno ad aggiungersi a quelle già detenute in forza diquanto previsto dall’art. 97 del Reg. del T.U.L.P.S. e, comunque, saranno soggetteall’obbligo di denuncia.



Il possesso di un titolo autorizzatorio (porto d’armi o Nulla Osta) occorre anche per

acquistare armi proprie diverse da quelle da sparo, quali, ad esempio, spade, pugnali,

sciabole, stiletti, sfollagente, mazze ferrate, bastoni animati, storditori elettrici, tirapugni,ecc. … .



Per questo genere di armi, tuttavia, la legge, pur imponendo l’obbligo della denuncia, nonprevede limiti detentivi e, pertanto, non occorre alcuna autorizzazione per la loro

detenzione.



Si ricorda, inoltre, che costituiscono forme di acquisto, oltre al normale contratto di

compravendita, anche la cessione tra privati e l’acquisizione mortis causa (eredità);

pertanto, anche chi entra in possesso di armi tramite tali forme di acquisto, deve essere

titolare di idonea licenza di polizia.



Non occorre alcun titolo, invece, per acquistare e detenere le armi a

Modesta Capacità Offensiva. Esse sono quelle ad aria o gas compresso con potenza inferiore ai 7,5 joule e  quelle repliche di armi ad avancarica monocolpo.

Non rientrano tra queste, tuttavia, le armi ad aria o gas compresso in grado di sparare a

raffica o il cui proiettile possa veicolare altre sostanze (splash contact).

prodotte prima del 1890 o sono ad avancarica originali), Artistiche o Rare di

importanza storica (sono quelle che, sempre in base a quanto previsto dal citato

D.M., sono di modello anteriore al 1890 o comunque prodotte in un numero limitato

di esemplari – può esserlo anche la singola arma laddove legata ad un particolare

evento o personaggio storico).

1992 (sono quelle di calibro non inferiore a 5,6 mm con bossolo a vuoto di altezza

non inferiore a 40 mm)