ROMER

Costruttrice: Romer

Modello: 0,22in

Calibro: 0,22in Long Rille « rimfire» (percussione anulare)

Funzionamento: chiusura labile, percussore lanciato

Sicurezza: leva manuale sulla parte posteriore sinistra del fusto

Caricatore: serbatoio amovibile monofilare nell'impugnatura

Posizione del fermo: fondo posteriore dell'impugnatura

Capacità caricatore: 7 colpi

Mirino: lama fissa sulla canna corta, registrabile sulla lunga

Alzo: tacca di mira fissa a U

Lunghezza totale: 241 mm. (canna lunga) - 140 mm. (canna corta)

Lunghezza canna: 165 mm. (canna lunga) - 63,5 mm. (canna corta)

Numero righe: 6

Direzione rigatura: destrorsa

Peso scarica: 0,32 kg. (canna corta)

Contrassegni: sulla sinistra della canna: KAL .22 LONG RIFLE. Sulla sinistra del carrello: ROMERWERKE SUHL.

Sulle guancette: monogramma della RWS (cioè « Romer Werke Suhl» e non va confuso con la Rheinische Westfalische Sprengstoff, una fabbrica di munizioni e di esplosivi che usava questo stesso monogramma sulle munizioni).

Marchi di prova: N coronata' sulla destra della culatta.

Numero di serie: sulla sinistra del carrello, del fusto e sul fondo della canna.

Prodotta dalla RomeIWerke di SuhI, questa è una pistola a chiusura labile inconsuetamente dotata di due tipi di canne, una per il tiro a segno e l'altra per difesa personale (rispetti­vamente con canna da 165 mm. e 63,5 mm.). Queste possono essere rapidamente scambiate, indipendentemente dal resto dell'arma, e senza togliere il caricatore, premendo il fermo anteriore all'estremità del paragriIletto; questo fa ritirare una piastrina di bloccaggio e permette alla canna di sfilarsi dalla parte anteriore e di essere sostituita con l'altro tipo, facilitando anche notevolmente la pulitura. Il carrello è inso­lito, avendo la sezione anteriore di diametro ridotto completamente racchiusa nel prolungamento canna ad arma carica, in modo da nascondere interamente il bossolo e da rendere impossibili incidenti dovuti alla percussione anulare (rimfire). Il caricatore nell'impugnatura ha le fiancate aperte e la piat­taforma dell'elevatore è munita di prese per facilitare l'inse­rimento delle cartucce, un perfezionamento certamente su­perfluo su una pistola di tale calibro.

Per smontare la Romer, dopo aver preso le solite precau­zioni di scaricare l'arma e togliere il caricatore, si sfila la canna come già spiegato in precedenza. Il carrello si smonta arretrandolo, sollevandolo e sfilandolo dalla parte anteriore.