PICKERT

Numero del

modello

Tipo di

funzionamento

Calibro e cartuccia Camere

Lunghezza

canna mm.

Peso

kg.

1
senza cane 0,22in corto e lungo 7 50 0,22
3 senza cane 6,35 mm.
5 50 0,25
4 senza cane 5,5mm Velo-Dog 5 50 0,30
5/1 con cane 7,5 mm svizzero 5 65 0,38
5/2 con cane

7,5 mm. svizzero

8mm. francese (Lebel) o 7,62 Nagant

5 80 0,50
7 con cane

0,320in

5 60 0,33
8 senza cane

0,32in

5 140 0,33
9 con cane

7,65 mm. Auto

5 60 0,32
9A
con cane

7,65 mm. Auto

5 60 0,32
10 senza cane
7,65 mm. Auto

5

60 0,36
13 con cane
0,380in (9mm)

5

65 0,46
13A con cane
0,22in Lungo

8

135 0,53
14 senza cane
0,380in ( 9mm.)

5

65 0,46

La Friedrich Pickert Waffenwerk di Zella-Mehlis, fondata da un cugino di Carl Walther, produsse una notevole quantità di revolvers di calibro variante da 5,5 mm. a 9 mm. Questi fu­rono spesso descritti come revolvers "Arminius ", dato che il marchio di fabbrica della Pickert era costituito dalla testa dell'eroe germanico, al di sotto della quale era inciso il nome che rappresentava sovente l'unica identificazione dell'arma.

I revolvers di Pickert rientrano, come categoria, fra quelli non basculanti, sprovvisti di espulsore, le cui cartucce ven­gono caricate attraverso un portellino nel lato destro. Un'asta di espulsione orientabile è sistemata sotto la canna e può essere allineata con una camera e spinta indietro per espel­lere il bossolo sparato, camera per camera. L'asta ritorna in posizione di riposo e la camera viene ricaricata; il tamburo viene quindi girato a mano, in modo da portare l'asta in corrispondenza con la camera successiva e il ciclo si ripete.

Il funzionamento può essere del tipo “a cane", a singola o a doppia azione, e del tipo “pseudo-Hammerless", cioè con il cane all'interno del fusto. Quest'ultimo tipo funziona solo a doppia azione, utilizza un percussore che scorre nel suo alloggiamento nel fusto, che viene colpito da un cane a faccia piana, e generalmente ha una leva di sicurezza situata sulla sinistra del fusto stesso.

Un'altra singolare caratteristica della maggior parte delle Pickert è che sono dotate di un vano nel calcio per contenere cartucce di riserva. Nel calibro 7,65 mm., probabilmente il più comune, il vano può accogliere un caricatore che porta 5 cartucce (o 6, a seconda del tamburo) del cal. 7,65 mm. Auto. Poiché questo tipo di cartuccia è fornito di bordo semi­sporgente, può funzionare in un revolver ed essere agganciato da una piastrina-caricatore, benché l'arma usi in genere le normali cartucce con bordo da 7,65 mm. I revolvers Pickert non possono essere considerati armi di precisione, né robusti a sufficienza o di impiego rapido da parte di corpi armati, ma ottennero un buon successo di vendita nei primi anni del secolo e fino al 1939 come arma da difesa personale. Si trat­tava di revolvers abbastanza ben costruiti con buoni mate­riali ed erano più a buon mercato degli altri, eccettuate le peggiori pistole automatiche; inoltre costavano infinitamente meno dei revolvers tipo Smith &Wesson o Webley.

A causa delle varie caratteristiche e della possibilità di combinazione dei vari elementi, non si può fornire un quadro completo di queste armi; tuttavia quanto riportato all'inizio del nostro esame presenta le caratteristiche essenziali dei principali modelli.