Croce Tedesca ( German Cross)

L'invasione della Russia ha visto il coinvolgimento massiccio di truppe tedesche, e certamente un importante incremento di atti di coraggio. La Croce tedesca (Kriegsorden) fu creata il 28 settembre 1941 da Adolf Hitler (Führer und Oberster Befehlshaber der Wehrmacht) al fine di premiare pubblicamente l'eroismo delle Legioni tedesche inviate per sconfiggere il bolscevismo.

 

Il premio è stato creato in due classi, Oro e Argento, indipendenti l'uno dall'altro. Il tipo in oro aveva come obiettivo il riconoscimento di ripetuti atti di coraggio o di comando eccezionali che non giustificavano l'attribuzione della Croce di Cavaliere della Croce di Ferro, ma che fosse superiore ai requisiti per l'aggiudicazione della Croce di Ferro di prima classe. Il tipo in Argento doveva premiare il rendimento significativo nella condotta militare in guerra, non rientrando nei meriti per l'aggiudicazione delle classi della Croce di Ferro. Per questo i destinatari potevano ricevere prima la Croce di Cavaliere della Croce di Ferro e poi la Croce Tedesca o viceversa.

 

 Il design di questa decorazione fu eseguita dal professor R. Klein di Monaco e i primi esemplari furono realizzati dalla ditta Deschler di Monaco. I primi prototipi contenevano 10 rivetti, con un sistema di fissaggio tipico della Croce di Ferro del 1914. Poi in principio l'azienda Deschler utilizzò 6 rivetti, poi da circa la metà del 1942 in poi, solo 4.

 

La Croce Tedesca è composta da 5 pezzi principali assemblati insieme, qualunque sia il produttore (non contando i pezzi come la spilla, il gancio e la cerniera). Il pezzo base è costituito da una stella d'argento con otto raggi, su cui è fissata un'altra stella con otto raggi, più leggeri e più piccoli, di un colore grigio scuro.

Un disco argentato bordato con due bande rosse è posto al di sopra.

 

Una svastica nera con i bordi d'argento smaltato è fissata sul disco per mezzo di due o quattro "dentini" situati alle estremità dei bracci. Tra le due bande rosse si trova una corona dorata o argentata. L'anno 1941 è impresso alla base della corona. La corona è fissato con quattro rivetti. In alcuni casi i rivetti della corona mantengono l'intera croce (Zimmermann), in altri casi tengono semplicemente insieme la corona, il cerchio e la stella nera. Il tutto è tenuto da un certo numero di rivetti (4, 5, 6 o 10) a seconda del produttore.

 

La stessa cerniera può essere un pezzo di metallo piegato saldati in una rientranza nella parte alta della stella (tipi contrassegnati''20'',''134'', Deschler), o più semplicemente, saldata direttamente sulla stella (tipo Juncker e Godet). La spilla è fissata alla cerniera tramite un piccolo perno. La costruzione di questa decorazione è la più complessa di tutte le decorazioni militari del Terzo Reich.

La Croce Tedesca suddivisa del produttore GODET
La Croce Tedesca suddivisa del produttore GODET

Per la LDO (Leistungsgemeinschaft deutscher Ordenshersteller) , il metallo utilizzato nella fabbricazione era il Cupal (una lega di alluminio e rame), similoro, argento e nichel (Neusilber), secondo le diverse parti.

Le dimensioni possono variare leggermente tra i produttori, ma devono essere conformi a quelli ufficiali stabiliti dalla Cancelleria dell'Ordine.


Misure generali

Stella Argentata : 63,0 millimetri
Stella oscurata:     59,0 millimetri
Disco Argentato40,2 millimetri
Corona esterna:     38,7 millimetri
e interna 1,5 millimetri
  
svastica:
nel centro: 21.5mm
larghezza tra i due bracci:  4,0 millimetri
larghezza delle braccia:       4,5mm
  
spessore:

stella d'argento: 2,3 mm
stella oscurata : 0.6mm
disco: 1,3 millimetri
corona: 1.0mm
svastica: 1.3mm

 

I tipi descritti di seguito sono realizzati dalla ditta ZIMMERMANN (20) (1), ma le informazioni sono valide per tutti i modelli.

A) Stella d'argento

Materiale: Cupal / tombac: peso 16gr (20) 34gr (1)
La stella è convessa, trafitta da quattro fori attraverso i quali passano gli attacchi per la corona. I raggi che formano la punte della stella sono lucidati e misurano 52, 58 e 63mm. Il resto della stella è opaca color argento. La spilla è composta da una cerniera e un gancio saldato sul retro. La spilla è larga e piatta ed è fissata alla cerniera per mezzo di un perno innestato. La cerniera e il gancio possono essere saldati in modo diverso a seconda del produttore e il tipo.



B) Stella grigio scuro

Materiale:  tombac peso 11gr (20) 12gr (1)
La Stella grigio scura è ossidata o laccata, il colore opaco può variare dal grigio scuro al marrone scuro. Questa parte è in metallico concavo stampato, convesso e attrezzata perfettamente modellata al medaglione in cui è fissato. E' trafitto con quattro fori per il fissaggio della corona, così come due incavi rettangolari per la svastica. Queste incavi esistono solo sul tipo Deschler. Gli elementi dei raggi di questa stella hanno un profilo arrotondato e misurano rispettivamente 49, 54 e 59 millimetri di lunghezza.

 

C) disco

Materiale: tombac / argento nickel peso: 12gr (20) 14gr (1)
Il dritto e il rovescio del disco sono in argento opaco. E 'convesso e trafitto da fori per montare la svastica: 4 di 2,5 mm di circonferenza e 2 di 1 mm di 
circonferenza  per il tipo "20", 4 di 2,5 mm e 4 di 1 mm per il tipo di''1''. Ci sono due scanalature che permettono di ricevere i due cerchi in smalto colore vermiglio.


D) corona di foglie di alloro

Materiale: Tombac Peso : 4gr (20) 3gr (1)
La corona è in metallo vuoto stampato. I quattro rivetti sono saldati sulla parte interna. Ciò consente il consolidamento delle prime quattro parti della decorazione. I nastri rappresentati sulla corona e la targa in rilievo''1941''sono lucidati.

E) Svastica

Materiale: tombac e smalto peso: 3gr (20) 3gr (1)

La svastica in metallo stampato è cava , argentato, di forma convessa. Sul retro sono presenti 2 attacchi (4 per il tipo di Deschler). La croce è in smalto nero bordato in argento.

La croce è leggermente convessa. Veniva indossata sul petto a destra dell'uniforme e se era presente anche la Croce di Spagna, veniva (normalmente - ma si conoscono eccezioni) posta sopra quel premio.



PRODUTTORI

Altre aziende avevano iniziato a fabbricare questa decorazione, senza l'autorizzazione del LDO (associazione con il compito di definire le regole precise per la produzione e il controllo della qualità dei premi), fino al divieto scritto della Cancelleria, firmato dal dottor Heinrich Doehle e datato agosto 1942. Questo è stato il caso del produttore MEYBAUER di Berlino, non autorizzato da parte del LDO (Leistungsgemeinschaft Deutscher Ordenshersteller), le cui prime Croci erano contrassegnati con il ''7'' sulla spilla. E' possibile che questa azienda avesse continuato a produrre la decorazione, ma fino ad oggi, non si è ancora potuto osservare un esemplare originale di questo produttore, marcato oppure no.

La spilla non è l'unica parte dove si trovano le differenze tra i produttori. Si possono distinguere due tipi di corone. Il primo tipo (Deschler, GODET) è molto dettagliato, con i bordi e le foglie di alloro ben realizzate. Nel secondo tipo (ZIMMERMANN, KLEIN,
STEINHAUER & LUCK), il centro è liscio, la zona periferica più compatta. Esiste un tipo intermedio, quello della ditta JUNCKER, la cui scritta ''1941'', i cerchi sono più grandi e i bordi dettagliati. La forma e il numero dei rivetti variano in base al produttore.

  

La maggior parte delle Croci sono marcati. Tuttavia è possibile trovare esempi non marcati. Il marchio può essere posizionato sul retro al centro della Croce, che è il caso di ''I'' e ''134'' (in un cartiglio). I segni''1'',''2'',''4''e''7''si trovano sulla spilla,''20'' e ''21'' (in un cartiglio) sono contrassegnati sul lato inferiore della spilla.
 

 

DESCHLER & Sohn, Monaco

C.E. JUNCKER, Berlino

ZIMMERMANN,Pforzheim

GODET, Berlino

KLEIN, Hanau

La versione ricamata in oro

Il 7 aprile 1943 (HM1943, S.211, 7 aprile 1943) fu autorizzata la fabbricazione di una versione ricamata per alcune specializzazioni con l'obiettivo di evitare che la Croce si impigliasse durante il combattimentio negli spazi angusti. Questo tipo era destinato per l'uso personale delle forze corazzate, sommergibilisti, e equipaggi aerei della Luftwaffe.

La Croce è interamente ricamata, con eccezione della corona in metallo (Buntmetall) di un tipo particolarmente dettagliata e ben stampato, simile al tipo Deschler.

Esistono due versioni che si differenziano essenzialmente per la qualità del ricamo bianco su cui è ricamata la svastica.

Sono noti due produttori e i loro marchi sono stati stampati in bianco sul retro della decorazione. Questi sono Feix JOSEF & SOHN (timbro''''JFS) e Schauerte & Hohfeld (timbro''SH''). 

 

Il bordo della decorazione è in lana di colore grigio campo per l'esercito e Waffen SS, nero per le truppe Panzer, blu-grigio per la Luftwaffe, blu navy per la Kriegsmarine, bianco per abbigliamento estivo. Una variante di cachi si suppone che sia esistita per la Afrikakorps, ma a nostra conoscenza non ci sono fotografie contemporanee che lo dimostrano.

Il rovescio della croce è coperto da una carta protettiva nera. Tutto il ricamo è in cotone, in seta e in filo di alluminio. Essi corrispondono ai colori del modello in metallo. E 'stato consegnato imballato e protetto da un sacchetto di cellophane.


Alcune misure osservate:


Modello osservato Larghezza: 71 mm / Altezza: 73,3 mm / Peso: 7,85 gr. (LW)
Modello osservato
Larghezza: 71 mm / Altezza: 71 mm / Peso:. 7,85 gr (LW)
Modello osservato
Larghezza: 70 mm / Altezza: 72 mm / Peso:. 7,29 gr (KM)
Modello osservato
Larghezza: 71.1 mm / Altezza: 71,4 / Peso:. 7,48 gr (KM)
Modello riferito
Larghezza: 71 mm / Altezza: 71,2 / Peso:. 7,3 gr (Heer)
Altro peso riportato è 7.8 gr. (LW)

La versione ricamata in argento

Anche se inizialmente non si conosceva la versione in argento, abbiamo la prova che è stata attribuita anch'essa - qui di seguito sono elencate le immagini dalla divisa del generale der Artillerie dC Franz Barckhausen (Capo di Stato Maggiore Militare economico e armamenti, Capo del controllo del traffico principale, Francia e Belgio (da luglio 1942 ad aprile 1943) Führer-Reserve, distaccato a Parigi per incarichi speciali fino al 20 luglio 1943. Andato in pensione il 1 agosto 1943 ). Ha ricevuto la Croce tedesca in Argento il 31 agosto 1943.

LE CUSTODIE

Come la maggior parte decorazioni, la Croce Tedesca veniva consegnata in una custodia. Ci sono quattro tipi. Essi sono sia in cartone pressato che in legno.

- La prima è quella che si potrebbe chiamare il piccolo ''modello'', corrispondenti a tutte le prime Croci  attribuite al tipo Deschler con 10 o 6 rivetti e una spilla corta. E' ricoperta di carta nera che imita in pelle. La parte inferiore della custodia , dove riposa la Croce è molto convessa. Esso misura 75,4 millimetri per 83,0 millimetri per 26,5 millimetri di altezza e pesa 53 gr. Il rivestimento interno inferiore è nero felpato. L'interno del coperchio superiore è foderato in raso bianco. Una striscia dorata o argentata è verniciata intorno alla parte superiore del coperchio a 3mm dal bordo esterno.

 La custodia di grande formato è il modello più comune. Ha fatto la sua comparsa nell'estate del 1942. Anch'essa è coperta in similpelle nera, con una striscia dorata o argentata intorno alla parte superiore del coperchio. Esso misura 108 millimetri per 108 millimetri per 27mm di altezza. Pesa 95-105gr vuota. Il rivestimento inferiore è rivestita con velluto nero e l'interno del coperchio è foderato in raso bianco. Una striscia dorata o argentata è dipinto intorno alla parte superiore del coperchio a 3 millimetri dai bordi.

Per le custodie di grande formato si segnala che si sono incontrate custodie dei modelli marcati "20", cosiddette ''modello'' pesante, le cui caratteristiche rimangono le stesse, ma variano le dimensioni: la lunghezza è di 112,6 millimetri, la larghezza è di 111,2 millimetri, l'altezza è di 24mm, con un peso di 104 gr.

Infine, esiste quella che viene chiamata il modello di '' fine della guerra'' o «mezza custodia» (aalbe etui), caratterizzata dall' assenza del bottone a pressione e della cerniera di chiusura.

Documenti

La decorazione veniva consegnata accompagnata da un certificato provvisorio (Vorläufiges Besitzzeugnis) e / o un certificato formale (Besitzurkunde), quest'ultimo veniva inviato direttamente al domicilio del destinatario dell'esercito o al destinatario nella Luftwaffe e la Kriegsmarine.

Il ricevimento di questa decorazione era scrupolosamente scritto nei documenti personali del destinatario (Soldbuch & Wehrpass), e inserito sulla "Lista d'onore'' pubblicato due volte al mese, che elencava i nuovi destinatari della decorazione (sia in oro o in argento). Questo elenco veniva pubblicato separatamente dalla Luftwaffe per il suo personale e dall'esercito (tra cui la la Waffen SS) per il suo. Una lista simile è stata pubblicato per la Kriegsmarine.

L'annotazione sul Soldbuch per un veterano pilota della campagna spagnola (Croce spagnolo in argento con spade), Oberfeldwebel Heinz Holzhey da 2. (H) / AG 31
L'annotazione sul Soldbuch per un veterano pilota della campagna spagnola (Croce spagnolo in argento con spade), Oberfeldwebel Heinz Holzhey da 2. (H) / AG 31

L'annotazione sul Wehrpass di un ufficiale (Oberleutnant Günter Bach) in KG3 poi trasferito a NJG2. Vincitore della Croce Tedesca (07/11/1942), ha ricevuto il Goblet d'Onore (31/08/1942), secondo pilota, Spange per bombardiere: bronzo, argento, oro, oro con stella, d'oro con 300, pilota in Bulgaria, KRETA cuffband, 2 ° e 1 ° classe, pilota in Ungheria.

Va notato che il destinatario riceveva un telegramma di conferma con le congratulazioni da parte del suo quartier generale.

Telegramma inviato al Tenente Paul DOSE (DKiG - 31.08.43) da Stab. III / Stuka-Geschw.2 "Immelmann", vincitore RK il 04.05.1944
Telegramma inviato al Tenente Paul DOSE (DKiG - 31.08.43) da Stab. III / Stuka-Geschw.2 "Immelmann", vincitore RK il 04.05.1944

I certificati provvisori per la Croce in oro:

Abbiamo detto che l'Esercito (comprendendo anche la Waffen SS) emetteva sia un certificato provvisorio (Vorläufiges Besitzzeugnis) sia un certificato formale (Besitzurkunde), ma la Luftwaffe e la Kriegsmarine rilasciava solo un certificato formale (Besitzurkunde). Ma si segnala un unico esempio di un certificato provvisorio della Kriegsmarine, attribuito al Oberleutnant zur See dR Adolf Roosen (7 febbraio 1945 - consideriamo questo tipo che non mostra il disegno della decorazione come una variante che resta da confermare). Sembra che alla fine del conflitto si sono visti comparire molti  Besitzzeugnis Vorläufiges per la Luftwaffe, ma, a parere di chi scrive, questi certificati provvisori non sono realmente considerati documenti ufficiali. Sono al limite da considerare come documenti temporanei rilasciati da un comandante di unità per consentire di indossare la decorazione prima del conferimento ufficiale del Besitzurkunde.

I certificati provvisori (Vorläufiges Besitzzeugnis) sono del formato 150mm x 210 millimetri su carta fine. Il testo viene stampato, il disegno della Croce è stampato in alto. Si possono distinguere 5 tipi diversi:


-''A Namen DES FUHRER UND obersten BEFEHLSHABERS DER Wehrmacht''. E 'firmato da GFM von Brauchitsch. ''Der Oberbefehlshaber des Heeres''

-''A Namen DES FUHRER UND obersten Befehlshaber der Wehrmacht''. E 'firmato da GFM Keitel. Il vecchio titolo è barrato e sostituito da''Oberkommando des Heeres''.

-''A Namen DES FUHRER''. E 'firmato da GFM Keitel. Il titolo''Oberkommando des Heeres''viene stampato.

-''A Namen DES FUHRER''. E 'firmato da GFM KEITEL''Oberkommando des Heeres'', e i puntini sotto lo spazio per la data non sono più utilizzati, ma sono interamente digitati.

-''A Namen DES FUHRER''. E 'firmato da GFM KEITEL''Oberkommando des Heeres''. Il timbro è diverso dai due precedenti e non include più la scritta''Heerespersonalamt''.

Feldwebel Walter MANTWITZ 8./ GR 43
Feldwebel Walter MANTWITZ 8./ GR 43
Feldwebel Bernhard HESSELER 6./Rgts. Gruppe 555
Feldwebel Bernhard HESSELER 6./Rgts. Gruppe 555
Oberfeldwebel Horst HAIN 4./Kradsch. Btl. 23
Oberfeldwebel Horst HAIN 4./Kradsch. Btl. 23
SS-Sturmbannführer Alfred ARNOLD Btl.Kdr.SS-Pz.Br. "Gross"
SS-Sturmbannführer Alfred ARNOLD Btl.Kdr.SS-Pz.Br. "Gross"
Hptm. Karl SCHAAB, Kdr. Res. Gr. Btl. 205
Hptm. Karl SCHAAB, Kdr. Res. Gr. Btl. 205

Certificato provvisorio per la Croce in argento:

 

Questo è stato segnalato solo per l'esercito. E' difficile stabilire le generalità dei fatti, data la rarità di questa classe. Il tipo presentato è diverso da quello per l'oro. I dati personali sono tipizzati senza menzionare l'unità. E' firmato dal capo della''Personalamt Heeres''che fino al 2/10/42 è stato GenMaj / GenLt BURGDORF, poi fino dal 12/10/44 da GENLT LINNARZ e infine fino al 15/1/45 da GenLt Meisel. Reca la scritta''Das DEUTSCHE IN SILBER KREUZ''.

Il Certificato formale:

 

I certificati formali (Besitzurkunde) sono di formato 254 millimetri x 356 millimetri, su carta pesante per tutti i rami delle forze armate. La decorazione è indicato sul documento in alto al centro. I certificati formali sono diversi per ogni ramo di servizio.

 

 

Heer

 

Esistono due varianti nei disegni della Croce. Questo descrive quello in oro. L'unità è iscritta sotto il rango e il nome del destinatario.

 

Fino al 21 dicembre 1941, sono firmati da GFM von Brauchitsch. I dati personali sono stati scritti in inchiostro rosso bruno. Il disegno della Croce è dorato. Il timbro è in grigio-blu inchiostro. Il documento è conferito dal''OBERBEFEHLSHABER DES Heeres''.

 

 

Dal 21 dicembre 1941 alla fine, sono firmati da GFM Keitel. I dati personali sono scritti a mano in inchiostro rosso bruno. Conferite questa versione dal Oberkommando''DES''Heeres

 

Viene segnalato un modello per la Croce in argento, con la croce stampata in argento, firmata da GFM Keitel. Il nome è dattiloscritto. Il sigillo pressato mostra un aquila in rilievo. Il timbro può essere in inchiostro.

LUFTWAFFE

 

Su questi certificati formali (Besitzurkunde), il testo è pre-stampato, solo che necessitavano di particolari scritte a macchina per il rango, il nome, il nome e la data di conferimento. (Il sigillo è in rilievo e mostra un aquila con due bastoni da Maresciallo incrociati (emblema di RM Göring ).

L'esempio riportato per la Croce in argento, tutto è identico, ad eccezione della scritta''DAS DEUTSCHE IN SILBER KREUZ''.

 

 

* Nota: come i paracadutisti dell'esercito hanno cessato di esistere a partire dal 1.1.39 quando il FIB si è trasferito alla Luftwaffe, tutti i documenti della Croce Tedesca consegnati nel formato dell'esercito, furono consegnati nel formato Luftwaffe. Il primo paracadutista dell'esercito a ricevere la Croce Tedesca in oro è stato Hans-Georg LEHMANN che ha vinto il premio il 25.2.42.

Un documento formale della Croce Tedesca da paracadutista dell'Esercito Oberfeldwebel Fritz Rentzsch.

Croce Tedesca in oro il 23.7.44 (elencati nei libri 01/01/45)

Il primo paracadutista dell'esercito a ricevere la Croce Tdedesca in oro è stato Hans-Georg LEHMANN, che ha vinto il premio il 25.2.42


KRIEGSMARINE

 

Due tipi di certificati formali esistono per la Croce in oro: Il sigillo è impresso

 

- Firmata da Grossadmiral RAEDER''DER OBERBEFEHLSHABER DER Kriegsmarine'',''IN Namen DES FUHRER UND obersten BEFEHLSHABERS DER Wehrmacht'', i dati personali vengono dattiloscritti  senza menzionare l'unità.

- Firmato da Grossadmiral Dönitz,''IN Namen DES FUHRER''. I dati personali sono dattiloscritti  senza menzionare l'unità.

Il documento a destra è per la Croce in argento, tutto è identico al secondo tipo, fatta eccezione per la scritta''DAS DEUTSCHE IN SILBER KREUZ''

I firmatari del certificato (Besitzurkunde) sono stati:

 

Luftwaffe:

 

 

Tutti i certificati ufficiali rilasciati dalla Luftwaffe recano la firma (spesso solo un fac-simile) del  Reichsmarschall Göring  (al centro) validato dalla firma (in basso a destra) di un ufficiale generale della Luftwaffe come segue:

 

Fino al febbraio 1943: Kastner-KIRSDORF

 

Dal febbraio 1943 al 20 dicembre 1944: LOERZER

 

Dal 20 dicembre alla fine del 1944: MEISTER

KRIEGSMARINE:

 

Fino al 29 gennaio 1943: certificati firmati da Grossadmiral Raeder, da allora in poi da Grossadmiral Dönitz.

HEER/WAFFEN SS:

 

Fino al 21 dicembre 1941: certificati firmati da Generalfeldmarschall von Brauchitsch,

da allora in poi da Generalfeldmarschall Keitel

* Hanno anche firmato per la Waffen SS

 

 

 Non esiste nessun documento per la Croce tedesca in oro con diamanti.

REQUISITI PER IL CONFERIMENTO

La decorazione può essere concessa solo esclusivamente dal Comandante in Capo della Wehrmacht, o dei Comandanti in Capo dell'Esercito, Marina e Aereonautica, anche se più tardi anche dai comandanti dell'Esercito, e nel caso di un membro dello Stato Maggiore , dal Comandante in Capo dell'Esercito. Il destinatario della Croce Tedesca in oro doveva essere già titolare della Croce di Ferro di prima classe 1939 o della Spilla 1939 (Spange) per la prima classe della Croce di Ferro 1914. E' richiesto almeno la Croce al Merito di Guerra di prima classe con Spade prima di ricevere la Croce Tedesca in argento. Per il personale della Marina, il conferimento della Croce Tedesca seguiva un sistema a punti calcolato in termini di numero e tipo di impegni. Nel 1944, il conferimento della Close Combat in Oro automaticamente includeva il conferimento della Croce tedesca in oro (HM 1944 S.283, 21/9/44)

Era possibile ottenere l'assegnazione del Croce Tedesca sia in Oro che in Argento. In linea di principio, solo la Croce in oro poteva essere indossata. Tuttavia, una fotografia contemporanea mostra entrambi i premi indossate insieme dall'allora Kapitän zS ZV (poi Konteramiral zS ZV) Dr. Paul Meixner. Poi Oberst iG ZV (poi Generalleutnant ZV) Bodo ZIMMERMANN sul personale di OB Occidente ha anche ricevuto due Croci (DKiS 15.2.43 Oberst iG ZV Ia OB Occidente E DKiG 25.9.44 Oberst iG ZV Stab OB Ovest). La Croce in oro nel caso veniva indossata sopra la Croce in Argento.

La Croce Tedesca poteva anche essere assegnata postuma, nel qual caso il certificato di decorazione e di attribuzione (Besitzzurkunde) venivano inviati al parente più prossimo.

Nel caso di perdita o danno in combattimento, poteva essere richiesta la sostituzione gratuita della decorazione alla Cancelleria degli Ordini (Ordenkanzlei). La stessa procedura poteva essere usata per ottenere una copia da indossare (Zweites Stück), ma ciò era stato reso difficile daottenere.

LA CROCE TEDESCA CON DIAMANTI

Nel mese di ottobre 1942, Hitler autorizzò la produzione delle Croci Tedesche in oro con diamanti. Venti esemplari sono stati realizzati dal gioielliere RATH a Monaco di Baviera. Queste croci sono state inviate alla Cancelleria dell'Ordine (Ordenkanzlei der Präsidialkanzlei des Führers) e tenute dal Dr. Doehle (Unterstaatssekretar). Non sono mai stati assegnati. Alla fine della guerra, tutte quante queste Croci sono finite in Austria, al Schloss Klessheim, dove sono state confiscate da un ufficiale dell'esercito americano. Tre di queste croci si trovano ora nel museo degli Stati Uniti all'Accademia Militare di West Point, gli altri sono in collezioni private.

Destinatari

Il numero definito di destinatari della Croce tedesca era divisa nelle seguenti categorie:

  

 

    Croci in oro   Croci in argento:
Esercito 14.637 867
Marina:  1.481 105
Aereonautica:  7.248  65
Waffen SS  822 70
Capi Hitlerjugend : 1  
Volksturm : 1  
Generali SS :   1
Polizia :   1
TrKpsSpeer :   1
RKomSeefahrt :   1
Org. Todt :   3
Stranieri:  14 0
Total:  24.204  1.115

 

Queste cifre sono solo approssimative, perché nelle ultime settimane della guerra, le Croci erano certamente assegnate, ma non contrassegnate e gli archivi sono scomparsi in ogni caso. Due in oro e sette d'argento incluse nelle liste dell'esercito erano in realtà per altre forze, come mostrato sopra. Senza dubbio ci sono stati premi non in elenco ad altre particolari organizzazioni che non sono stati pubblicati. C'è anche da notare che queste decorazioni non sono mai state erogate al personale femminile. Secondo il nuovo libro "Das Deutsches Kreuz 1941 - 1945", Band II scritto da K. Patzwall & V. Scherzer ci sono un totale di 26.987 premi (sia oro che argento).

Versioni non ufficiali della decorazione

Si conoscono 3 versioni della Croce, che non corrispondono agli standard definiti in precedenza:

- Un tipo di tessuto con la corona di fiori ricamati in filo di alluminio dorato su un supporto nero, piuttosto sontuoso nei suoi dettagli. Questo tipo è una variante  non-regolamentata ottenuta esclusivamente a proprie spese da un sarto privato.

- Una seconda versione ricamata, attribuita a Guglielmo Ruger, Oberwachtmeister in Kradschutz. Btl. 25. Questo personale esemplare è illustrato in una fotografia d'epoca.

- La terza versione è un modello in metallo, conferito Franz PERSCH, Stabsobermaschinist di U-181 (12 U-Flotille.). Questa Croce, così come la sua scatola verde sono stati assegnati il 7 aprile 1945 (autorizzato il 29 Mars 1945) da Wilhelm Fregattenkapitän zS Dommes (comandante della base di Singapore) e Kapitän zS Kurt Freiwald (CO di U-181) a Singapore. Va osservato che in questa stessa cerimonia Karl KAISER (Obermaschinistenmaat) e Wilhelm LinkA (Maschinist), tutti e tre i membri dell'equipaggio del U-181, hanno ricevuto insieme la Croce tedesca in oro. Misure di questa Croce tedesca in oro (danneggiato):

Modello osservato larghezza: 62,25 / altezza: 61,99 / Peso: 56,86 gr. - Il peso della cassa verde (vuoto): 56,57 gr.

LA CROCE TEDESCA IN ORO CON DIAMANTI

La costruzione è dello stesso tipo, come le Croci normali (5 parti). Il metallo impiegato era d'argento. Ci sono 6 rivetti cavi rotondi piuttosto grandi. La corona è per lo più lavorata a mano, poi lucidata. Esso contiene 100 diamanti (21,6 carati). La spilla è in argento, leggermente allungata con stampato''RATH MÜNCHEN''al centro della parte esterna.
Il cofanetto è unico. E' in pelle rossa, leggermente convessa con un'aquila dorata in rilievo sul coperchio. La parte superiore del cuscinetto interno è in raso bianco con inchiostro nero con il  timbro RATH MÜNCHEN. Il fondo interno è rivestito in peluche bordeaux. Il coperchio è bordato con una striscia dorata. C'è anche un altro marchio RATH dorato sul lato della cerniera all'esterno della custodia  che misura 122,5 millimetri x 121,5 millimetri x 30mm.

 

MINIATURE
 
Esistono decorazioni di ridotte dimensioni montate su lunghi perni per essere indossate in abiti civili. Alcuni possono avere il marchio del fabbricante o il numero di LDO.
Peso osservato su un L/57 (due pezzi) 3,36 gr.

DECORAZIONI PERSONALIZZATE

Non è raro incontrare una croce tedesca su cui figuri il nome del destinatario (nome, cognome, data, unità, il numero di Feldpost, etc) o più semplicemente le iniziali del proprietario. Esempi visti rivelano iscrizioni incise manualmente o a macchina così come alcuni sono state dipinte.

 

Croce Tedesca in oro marcata "20" - versione pesante , assegnata a Heinz Wolf (27.07.42) - Hauptmann in II./JG 27.  Engraved "Heinz Wolf Cuxhaven Alterweg 14"

Croce Tedesca in oro marcata "20" - versione "light", attribuito al Capitano di Corvetta Peter Reischauer (1942/01/09). Comandante della Flottiglia 6 Räumboot.

TIPOLOGIE DEL 1957

La''Gesetz über Titel, Orden und Ehrenzeichen''del 26 luglio 1957 autorizzava e regolamentava la versione de-nazificata di quei premi Terzo Reich ri-autorizzati all'uso da parte dei cittadini della Repubblica federale di Germania. Tra questi ci sono le Croci Tedesche in oro e Argento. Al posto della svastica, la versione del 1957 della Croce in oro usava una rappresentazione di una versione 1957  della Croce di Ferro prima classe 1939 con al centro sotto l'originaria quercia con triplice foglia delle Croci di Ferro 1813, 1870, e 1914. La Croce in argento del 1957 aveva al centro, al posto della svastica una Croce al Merito di Guerra 1957  di prima  Classe 1939. 

COPIE

 

Questa decorazione piuttosto rara è stata copiata, come tutte le decorazioni tedesche. La complessa costruzione degli originali ha permesso l'individuazione delle copie piuttosto facilmente, in particolare quelli che non sono rivettati. La qualità dei dettagli della corona sono anche un buon modo per individuare la differenza, la corona deve essere non troppo arrotondato e compatta, ma dovrebbe mostrare bene il dettaglio delle foglie di alloro. La spilla dovrebbe essere massiccia e di buona qualità. Alcune copie hanno la stessa costruzione del modello del 1957, ma con una svastica. Tuttavia, da qualche tempo, si parla della comparsa di una nuova generazione di copie che si avvicina pericolosamente agli originali nella costruzione e nella qualità.

Solo un attenta osservazione in combinazione ad una lunga esperienza sul tema permettono di non  confondersi con le copie.
ATTENZIONE, usare il peso come un fattore determinante potrebbe essere un errore (vedi sopra per Godet), anche se si sono osservati che i falsi sono spesso più piccoli e leggeri degli originali.
Se non si è sicuri al 100%, basta non comprare.

Falsa Croce Tedesca in oro, marcata "21" (GODET, Berlino)
Larghezza: 61,48 millimetri
Altezza: 61,97 millimetri
Peso: 63,22 gr.

Croce tedesca "21" modello light:

Il peso del
modello light "21" è di 52 grammi.

Corona esterna        62,44 millimetri
Corona superiore    59,49 millimetri
Corona d'oro            38,71 millimetri
-Svastica                     29,56 millimetri
-rivetti                            1,87 millimetri
-Marchio segno       3,17 x 2,14 millimetri

Tenete presente che questi pezzi sono realizzati a mano, perciò i pesi e le misure possono essere un pò diversi tra loro.

Falsa Croce tedesca in oro marcata "1" (Deschler & Sohn, Monaco di Baviera).
Larghezza: 61,65 millimetri
Altezza: 62,37 millimetri
Peso: 63,40 g

Falsa Croce tedesca in oro marcata "20" (ZIMMERMANN, Pforzheim)

Croce tedesca in oro, nessun produttore ma con le caratteristiche di Steinhauer & Luck.
Larghezza: 63,60 millimetri
Altezza: 63,50 millimetri
Peso: 52,43 gr.


  La Croce Tedesca di Steinhauer & Lück sono effettivamente sopravvissute alla guerra. Copie del dopoguerra si trovano in diverse forme. Una povera smaltatura è un buon indicatore di falsi del dopoguerra, anche se su alcune è abbastanza ben fatto. Un altro punto da cercare è la finitura del stella nera interna che assomiglia più a un azzurro "chimico"  rispetto alla finitura nera che trovate sul originali.

Qui di seguito sono rappresentate una serie di immagini di un falso. Date un'occhiata al marchio LDO.

Qui di seguito le immagini di un falso in stoffa.

Prezzi Croce Tedesca in oro

 

Maker

Characteristic

Price in €

 

Deschler Monaco

Pesante, primo modello con 6 rivetti

2600

 

Pesante, marcata »1« o senza marchio, 4 rivetti

2300

 

Leggero,marcata »1« o senza marchio, 4 rivetti

1800

Juncker Berlin

marcata »2«

2100

 

  senza marchio

2000

Zimmermann

  Pesante 65g, marcata »20«

1900

 

  Leggero 45g, marcata »20«

1650

Godet Berlin

  marcata»21«

1900

 

senza marchio

1800

Klein Hanau

  marcata»21«

1900

 

senza marchio

1800

 

 

Prezzi Croce Tedesca in argento

 

Maker

Characteristic

Price in €

 

Deschler München

Pesante, primo modello con 6 rivetti

3800

 

Pesante, marcata »1« o senza marchio, 4 rivetti

3500

 

Leggero,marcata »1« o senza marchio, 4 rivetti

3000

Juncker Berlin

marcata »2«

3400

 

senza marchio

3200

Zimmermann

Pesante 65g, marcata »20«

2800

 

Leggero 45g, marcata »20«

2600

Godet Berlin

marcata»21«

2800

 

senza marchio

2700

Klein Hanau

marcata»21«

2800

 

senza marchio

2700