Medaglia per la campagna invernale in Russia ( Medal for the Winter Campaign in Russia)

Comunemente nota come "Ostmedaille" (Medaglia d'Oriente) o "Medaglia del Fronte Russo" questo premio è stato introdotto il 26 maggio 1942 per riconoscere coloro che avevano partecipato al primo inverno dell'Operazione Barbarossa (l'invasione dell'Unione Sovietica). Per il tentativo di raggiungere il gigantesco "spazio vitale ad est" la Germania aveva impiegato oltre 3 milioni di uomini divisi in 3 gruppi dell'Esercito; Nord (Leeb), Centro (Bock) e Sud (Rundstedt). Il 22 giugno con sorpresa e una dirompente forza di perforazione le forze tedesche attraversarono il confine raggiungendo il cuore dell'Unione Sovietica. Nonostante il suo successo iniziale, tuttavia, questo Blitzkrieg non sfocerà in una rapida vittoria e solo con i mesi estivi i combattimenti si intensificarono. La fine dell'autunno aveva portato l'inverno freddo russo che colse impreparata la forza d'invasione e trasformato gli elementi atmosferici in un nemico pericoloso quanto i sovietici.

 

Ideata da SS Unterschrfuhrer Ernst Krauit, la Medaglia d'Oriente fu istituita per commemorare coloro che avevano sopportato mesi di congelamento. Il premio è tutt'altro che raro nel mondo del collezionismo a causa del fatto che sono stati assegnati circa 3 milioni e fabbricati altri innumerevoli esemplari. Questa produzione su larga scala ha prodotto una serie di variazioni che sono interessanti da studiare.

 

Produzione e informazioni tecniche

 

 

La medaglia presenta il davanti concava con raffigurato un elmetto e  una granata a "bastone" subito sotto l'anello del nastro. La sua caratteristica principale del davanti è la raffigurazione di  un aquila tedesca con una svastica, con un ramo di foglie dietro la croce uncinata. Il suo rovescio convessa c'è la scritta "WINTERSCHLACHT IM OSTEN 1941-1942" (Battaglia d'inverno in Oriente) in lettere maiuscole con una spada e corona di foglie incrociate sotto esso. La medaglia misura 44mm (compreso il ciclo nastro) per 36mm.

Una pletora di diverse aziende hanno fabbricato il premio con metalli diversi, rendendo difficile da categorizzare le variazione. Ai fini della discussione qui si saranno suddivisi bassi in due categorie dal metallo utilizzato nella produzione;

 

 

Di tipo 1: Buntmetal
Di tipo 2: zinco

Ciò che noi chiamiamo qui i distintivi di tipo 1 sono stati fatti in Buntmetal (metallo duro) e in genere hanno superato molto bene la prova del tempo rispetto ai loro omologhi in zinco. Gli esempi sopravvissuti hanno generalmente conservato tutti i dettagli comprese le finiture. In realtà essi si trovano spesso con la loro finitura rendendo praticamente intatto visivamente potente la medaglia. Come in ogni epoca, la condizione di essa dipende anche da fattori esterni (conservazione) e, sebbene in alcuni casi la finitura sia svanita, è sempre possibile vedere una traccia di essa.

Quello classificato come tipo 2 le medaglie sono state prodotte in zinco e molto spesso mostrano segni visibili dell'invecchiamento. Anche se queste tipi di medaglie possono essere occasionalmente trovate con una buona quantità di finitura e di dettaglio, esse si possono trovare più facilmente sia con le "bolle" sia con la finitura completamente evaporata. Nel primo caso, lo zinco si è letteralmente "gonfiato" facendo evidenziare le "bolle" sotto la finitura e sembra quasi che la medaglia sia stata spruzzata con acqua. Nel secondo caso la finitura del distintivo è evaporata molto tempo prima così a fondo da dare l'impressione che non è mai presente sulla medaglia.

Se è presente il marchio del produttore esso si trova stampigliato sull' occhiello del nastro. Di seguito è riportato un elenco di produttori confermati da non considerare esaustivo,

 

CODICE RZM COSTRUTTORE LUOGO
3 Wilheim Deumer Ludenscheld
6 Fritz Zimmermann Stuttgart
7 Paul Meyhauer Berlin
11 Grossmann & Co. Wien
13 Gustav Brehmer Markneukirchen/Sa
15 Friedrich Orth Wien
20 C.F. Zimmermann Pforzheim
  Arbeitsgemeinschaft der Graveur-Gold-und Silberschemiede-Innungen
30 Hauptmunzamt Wien
39 Rudolf Berge Gablonz a.d.N.
55 J.E. Hammer & Sohne Geringswalde
60 Katz & Deyhle Pforzheim
65 Klein & Quenzer A.G. Idar/Oberstein
76 Ernst L. Muller Pforzheim
80 G.H. Osang Dresden
88 Werner Redo Saarlautern
93 Richard Simm & Sohne Gablonz a.d.N.
100 Rudolf Wachtler & Lange Mittweida
107 Carl Wild Hamburg
127 Moritz Hausch A.G. Pforzheim
L/55 Wachtler & Lange Rudolf Mittwaida/Sa.
L/57 Boerger & Co., Berlin SO 16 Adalbertstr. 42

 

 

La medaglia è sospesa da un nastro di colore rosso scuro con una sottile striscia bianco-nero-bianco. Il suo decreto di istituzione  dichiarava che il rosso significava il sangue versato nella lotta, il bianco rappresenta la neve e il nero onorava la memoria dei caduti durante la campagna.

Criteri di aggiudicazione

Il premio veniva consegnato a coloro che soddisfacevano i seguenti criteri seguenti dal  15 Novembre 1941 al 26 aprile 1942.

Quattordici giorni di partecipazione al combattimento, 30 voli di  combattimento per i piloti della Luftwaffe.


Sessanta giorni di servizio nella zona di combattimento (anche se non impegnati in combattimento reale).


Dopo aver subito ferite o assideramento abbastanza grave da giustificare il Distintivo da  Ferita.


In caso di morte del destinatario, la medaglia veniva conferita alla memoria e consegnata al parente più prossimo. E' stato inoltre assegnato agli alleati della Germania, in particolare le forze italiane e rumeni, così come i volontari provenienti dai territori orientali invasi che si erano uniti alla causa tedesca.


Presentazione e uso.

La medaglia veniva consegnata in una busta di carta stampata con il nome del premio sulla parte anteriore, con il rovescio che di solito porta il nome del produttore. A nostra conoscenza questo premio non è mai stato consegnato in una scatola o qualsiasi altro dispositivo.

Sopra due buste originali. Essi sono in realtà identiche ad eccezione del marchio produttore che dà credito alla teoria che molti pezzi sono stati subappaltati.

 

Il suo ordine di istituzione dichiarava che la medaglia doveva essere indossata come parte di un gruppo solo per scopi ufficiali. Il personale in servizio attivo avrebbe dovuto indossare solo il nastro nel secondo foro della giacca dell'uniforme. Questa posizione era normalmente riservata alla Croce di Ferro e / o alla Croce di Guerra al Merito di 2°classe  e se uno di questi premi erano stati anch'essi conferiti il destinatario poteva indossare entrambi i nastri o posizionare la medaglia orientale su una barra di nastri. Anche se ampiamente distribuita, la Medaglia del Fronte Orientale è tenuta in grande considerazione e talvolta può essere vista di grado superiore alla Croce al  Merito di Guerra di seconda classe.

 

Documentazione

Lo stile del documento più spesso incontrato è il tipico stile ufficiale A56+. Poiché questo premio non era di solito conferito sul campo, documenti dattiloscritti o non ufficiali sono molto rari. Una annotazione veniva apposta nella apposita sezione del Soldbuch e del Wehrpass.

Con ordinanza del OKW, tutte le assegnazioni si fermarono il 4 settembre 1944.

Riproduzioni

Sfortunatamente per i collezionisti l'abbondanza degli originali, né i loro prezzi bassi sono riusciti a frenare la riproduzione del premio orientale. In questo caso il costo relativamente basso assicura che le riproduzioni siano perlopiù orientati verso i rievocatori e non per collezionisti che, solo per pochi euro in più, potrebbero possedere un pezzo d'epoca. Questo non squalifica le riproduzioni occasionali,  ma per fortuna la grande maggioranza dei pezzi moderni mancano dei dettagli presenti nei pezzi in tempo di guerra (anche se prodotte a milioni c'è un evidente nitidezza nelle medaglie originali).