Distintivo giornata del Partito a Norimberga (Nurmberg Party Day)

Nel 1928, il partito nazista era un partito in declino... Le cose stavano così male che non c'era stato raduno nel 1928,. . in realtà non c'era molto da festeggiare, la Repubblica di Weimar, che Hitler aveva criticato in modo così evidente, sferzava i nazisti con una vittoria politica dopo l'altra, Hitler inveiva circa l'occupazione della Ruhr e la sinistra francese e i funzionari della Weimar avevano ottenuto credito. Hitler era infuriato dalla legge e dall'ordine che furono instauratie gli ufficiali di Weimar presero il comando. Hitler urlava per l'inflazione. I capi di Weimar avevano reso  la moneta abbastanza stabile.

Una previsione del 1928 avrebbe previsto solo malinconia per il Partito nazista, se avesse letto i risultati del voto nel 1928.

I socialdemocratici aumentarono i loro voti da 7.8 a 9 milioni, mentre l'ala di estrema destra del Partito Nazionale Tedesco scesero da 6,2 milioni a 4,3 milioni. I nazisti? Erano riusciti a mettere insieme solo 810.000 voti, dandogli  solo 12 dei 491 seggi nel Reichstag.

E' quasi impossibile credere che dopo 5 anni avevano tutti i seggi nel Reichstag. Ma era il 1933. Questo era il 1928, e le cose stavano molto male.

Ma un'analisi più approfondita rivela che questa sconfitta, che stava trascinando giù tutti quelli della destra, era di gran lunga la cosa migliore che potesse capitare a Hitler, considerando le circostanze. Come la destra perse posizioni e potere sempre di più attraverso le elezioni, avevano cominciato a cercare in giro un altro motivo attorno al quale chiamarsi a raccolta.

E così nel 1929, le cose cominciarono a cambiare a favore di Hitler. La grande industria tedesca aveva cominciato a sostenerlo. Alfred Hugenberg, un milionario, aveva portato il denaro. Ma era più che un uomo ricco. Hugenberg possedeva un impero enorme di propaganda che aveva comprato con i suoi profitti dall' inflazione, che includeva una catena di giornali, agenzie di stampa, e la società cinematografica leader in Germania. Era attraverso la macchina della propaganda di Hugenberg che Hitler riuscì a conquistare il potere.

Seguendo le orme di Hugenberg erano altri gruppi importanti, non ultimo dei quali sono stati i Stahlhelm, la Lega pangermanista, Alberg Voegler, presidente della United Steel Corporation, e, infine, Hjalmar Schacht, presidente della Reichsbank tedesca.

Quindi le cose che smontarono Hitler nel 1928 di nuovo si girarono a suo favore nel 1929.

E così i nazisti capirono che, dopo tutto, potevano tenere il loro raduno. E lo fecero. Fu tenuto in agosto. E superò tutti gli spettacoli visti fino a quel momento.

Ci furono 34 nuovi stendardi, 60.000 uomini, 2.000 della Gioventù hitleriana. La città di Norimberga aveva completato una statua in onore dei morti della Prima Guerra Mondiale nel 1927, e sarebbe stata utilizzata dai nazisti come il fulcro dei loro raduni da allora in poi.

Il 2 agosto 1929 il partito nazista convocò il suo raduno e cominciò il prossimo ciclo della sua vita tumultuosa che doveva crollare in rovina solo sedici estati più tardi.

Alle 11 di quel giorno in Kulturuereinshaus, Gregor Strasser convocò il congresso. Julius Streicher accolse i delegati, Adolf Wagner dichiarò l'apertura e Hitler ribadì tutte le vecchie linee, tra cui l'ingiustizia dimostrata ai soldati tedeschi dal fronte interno durante la prima guerra, le ingiustizie del trattato di Versailles, e infine rivolse le sue invettive contro i comunisti e, naturalmente, gli ebrei.

Gottfried Feder aveva parlato durante il pomeriggio, discutendo il Piano Young che aveva richiesto alla Germania di pagare le riparazioni per 59 anni. Gli storici avevano sempre affermato che questa era un'idea oppressiva, anche se le riparazioni effettivamente sono state inferiori a quelli imposti in virtù del precedente Piano Dawes.

Il clou del 3 agosto furono i fuochi d'artificio di notte, preceduta da una fiaccolata enorme. A Norimberga si vide il primo sfarzo che si sarebbe visto con stupore negli anni successivi. La visualizzazione più spettacolare era caratterizzata da una svastica circondata da un cerchio di foglie verdi e sormontata da una grande aquila. Questo era apparso con cinque bande che accompagnarono la folla a cantare l'inno nazionale.

Il giorno seguente gli spettatori e partecipanti presero parte ad una celebrazione memoriale per i morti della prima guerra mondiale. Di fronte al Monumento ai Caduti di cui sopra, una bara di pietra era sormontata da un elmo e coperto con centinaia di corone. Hitler arrivò con decine di bandiere e il generale von Epp fece un breve discorso. Poi il massimo leader del partito e gli alfieri si diressero sull'enorme campo, mentre la banda suonava una marcia. Mentre i nuovi stendardi passarono, Hitler li toccava ognuno con la "Bandiera Sangue" del Putsch 1923. Questa parte del raduno si concluse  con la folla che cantava all'unisono "Erwache Deutschland" (Germania Svegliatevi!) che diventerà il suo grido di battaglia per gli anni a seguire.

Ciò che ha reso lo spettacolo impressionante furono il numero di partecipanti da tutta la Germania e anche da altri paesi: i delegati avevano marciato dalla Germania settentrionale e nelle province centro-meridionale. . . ai delegati del sud ci volle più di un'ora solo per marciare ! Delegati provenienti dal Nord e Sud America, Sudentenland, Sud Africa, Svezia e Austria.

Quella sera i partecipanti si erano riuniti di nuovo in Kulturuereinshaus e ascoltato Alfred Rosenberg scagliarsi contro il suo nemico preferito - il comunismo, insieme ai ruggiti della folla.

Uno dei discorsi più profetici era venuto da Konstantin Hierl, che praticamente aveva proclamato che i nazisti sarebbero stati pronti a ricorrere alla guerra, se necessario, una volta che avessero raggiunto il potere. Questo fu un discorso forte in un momento in cui il mondo intero stava facendo un tentativo di riprendersi dalla "War To End All Wars" la guerra di tutte le guerre, ma Hierl non lasciò dubbi quando disse "Finché esistono nazioni libere che sono disposti a lavorare per i loro obiettivi politici, solo la guerra sarà in grado di conseguire l'obiettivo finale politico ".

Hitler chiuse il congresso con un discorso finale la sera del 5 agosto, quando parlò sul deterioramento della potenza nazionale tedesca e disse ii leaders della Germania che fino ad oggi aveva trasformato una grande nazione dall'essere più che un paese turistico stantio.

Aveva acclamato il suo paese per la sua versione di grandezzabandì il debole, l'opposizione politica, e gli ebrei da ogni ruolo nella società e minacciato il ricorso alla guerra, se necessario, per ottenere ciò che era pieno diritto della Germania, Hitler guardava con orgoglio come il pubblico ruggì la sua approvazione. Si può supporre che nella sua mente non aveva dubbi sul fatto che egli aveva fatto il primo passo verso la celebrità. Non poteva immaginare che questo era il suo primo passo da gigante verso l'infamia.

Questo distintivo del 1929 è stato il primo premio NSDAP che precede la l'Ordine del Sangue e il Distintivo Coburg, diventando così il primo premio ufficiale del NSDAP. I primi scudetti che sono stati venduti al Raduno non erano timbrati con marchi RZM ma solo con il nome del produttore che era per questo distintivo Hoffstatter. I distintivi con il marchio RZM furono prodotti dopo il 1936, quando divenne un premio d'onore del Partito, contrassegnato con il numero 15, o in versione solido anch'esso marchiato dalla stessa Società di Ferdinando Hoffstatter, Bonn am Rhein.

 Il distintivo misura 21 millimetri di larghezza per 48 millimetri di altezza ed venica indossato sul petto a sinistra. Sulla parte superiore c'è La Torre di Guardia di Norimberga, con la parola NURNBERG in lettere maiuscole sotto la torre. Un'aquila sorge su un casco in pieno centro del distintivo. circondato dal testo1914-1919 NSDAP Parteitag 1929.

 

 Fu realizzato in bronzo, zinco (argento) e oro.

Inoltre, esiste una versione non indossabile del premio che misura 35 millimetri di larghezza e alto 80 millimetri in bronzo, argento e oro. E' stato assegnato alle persone che avevano partecipato agli eventi del raduno.

Ci sono, a parare degli esperti, un minor numero di falsi di questo distintivo sulle tavole delle mostre rispetto a molti altri, questo perchè ne furono assegnati circa 60.000, il che li renderebbe piuttosto abbondanti (rispetto, ad esempio ai 436 Distintivi di Coburgo).

I collezionisti dovrebbero ricordare che i tedeschi erano fanatici per i dettagli. Perciò bisogna cercare la massima qualitàalti rilievi dei dettagli e sfondi senza macchie.