Distintivo Commemorativo Gau Danzica - Vecchio Combattente(Gau Danzig Commemorative Badge - Old Fighter)

Questo premio è un distintivo ovale convesso in argento,che misura 47 mm di altezza e 38,5 m di larghezza, con intorno una corona rialzata di foglie di quercia. Le foglie si sovrappongono e sono punteggiati con ghiande disposte casualmente. La base ha una fascetta incrociata. Il campo centrale è finemente lavorato a ghiaia e su questo al centro c'è una svastica. Sovrapposto a questo c'è uno scudo che porta le armi araldiche di Danzica una corona ducale su due croci. Sopra la croce uncinata, in maiuscoletto sollevata c'è la dicitura, 'ALTEE', e sotto, 'KÄMPFER', che si traduce, 'Vecchio Combattente'.

 

Il rovescio è semplicemente liscio e leggermente concavo. Ha un perno ad ago con cerniera e gancio a cilindro. A sinistra di questo c'è il punzone M.ST una S. a destra c'è il marchio d'argento 925.

E' interessante notare che esiste un ulteriore premio di questo tipo di distintivo ed è indicato nel libro del Dr. Doehle' Die Auszeichen des Groβdeutschen Reichs ', la quarta edizione che è stata pubblicata a Berlino nel 1943.

E' realizzato in argento e misura 44 mm di altezza e 36 mm di larghezza, circondato da foglie di quercia in rilievo con ghiande. In questo tipo le foglie partono ai punti delle ore 9, 3 e 06:00, incontrandosi punta a punta all'apice. Ci sono nove mazzi di tre foglie di quercia su entrambi i lati. Il campo centrale incassato è lavorato finemente a ghiaia e al centro è sovrapposta una croce uncinata in rilievo che misura 24 millimetri per 22 mm. Uno scudo con base superiore arrotondata e piatta si sovrappone a questo, che misura 11 millimetri per 10 millimetri. Ha una linea di bordo rialzato e il campo dispone di 18 linee sottili. A questi si sovrappone lo stemma di Danzica, una corona ducale su due croci. Sopra la croce uncinata, in maiuscoletto sollevata c'è la dicituta, 'ALTER', e sotto, 'KÄMPFER'.

Il rovescio è liscio con un perno verticale attaccata da un piatto oblungo ed è stato prodotto in fine zinco.

Il distintivo si crede che sia stato istituito a maggio del 1939 dal Gauleiter Albert Forster ma concettualmente, potrebbe essere stato istituito il 26 ottobre 1939, quando sono stati aggiunti due nuovi Gaus al Reich dalla smembrata Polonia. Erano Gau Danzica - Prussia occidentale e Gau Posen che doveva essere rinominato Gau Wartheland il 29 gennaio del 1940.

 

 

La città di Danzica e il suo territorio, che ammontava a circa 729 miglia quadrate, era stata posta sotto la tutela della Società delle Nazioni come, 'città libera', con il Trattato di Versailles, togliendola in tal modo dalla ex Germania. I nazionalisti tedeschi e il movimento filo-nazista all'interno del territorio progressivamente acquisirono forza e, nel giugno 1933 Danzica ebbe un governo dominato dai nazisti e questo premio è stato istituito per premiare quei membri del partito nazista che aveva aiutato la formazione del Gau. Si presume che questo distintivo sia stato assegnato a quei membri del partito che era stato attivo prima del 1925.

Il Gauleiter Albert Forster indossa il suo distintivo Commemorativo del Gai di Danzica
Il Gauleiter Albert Forster indossa il suo distintivo Commemorativo del Gai di Danzica

Distintivo Commemorativo Gau Danzica (Gau Danzig Commemorative Badge)

Questo distintivo ha un design simile a quello descritto commemorativo Gau Danzica - vecchio combattente, ma, in questo caso, lo sfondo lavorato a ghiaia e l'iscrizione sono mancanti, lasciando i bracci della svastica "vuoti" con le punte appena collegati alla corona alle ore 9 ,12 , e 03:00 e 6.

 

Il rovescio ha un perno ad ago e una cerniera e gancio nella parte superiore e inferiore del distintivo.

 

Si presume che il distitntivo sia stato parimenti istituito nel maggio 1939 dal Gauleiter Albert Forster. Lo scopo è ancora sconosciuto, ma si può concludere che questa forma di distintivo era detinato molto probabilmente per quei membri dopo la riforma del partito nazista nel 1925. Il libro edizione del 1943 dell' organizzazione del NSDAP mostra chiaramente l'esistenza di due classi di premio.