LUFTWAFFE

Distintivo equipaggio aereo (Air Crew Badge)

L'air crew badge ( Distintivo dell' Equipaggio aereo) è uno dei distintivi più antichi inerenti al volo. E' stato utilizzato in occasione della nascita del programma di volo della germania per premiare i piloti e i membri dell'equipaggio dell'associazione sportiva aerea tedesca. Questa associazione serviva come copertura per la forza aerea tedesca vietata fino al 1 aprile 1935, quando la luftwaffe fu autorizzata nonostante il Trattato di Versailles. E' difficile stabilire una data precisa dell'istituzione del distintivo, sono noti tuttavia riferimenti che sia stato utilizzato dal 1933.

Il 19 gennaio 1935 il Distintivo per l'equipaggio aereo è diventato il distintivo ufficiale dei piloti della Luftwaffe, ma più tardi, nello stesso anno, nel mese di novembre è stato sostituito da una nuova versione e ritirato dalla circolazione.

Come risultato della sua breve mezza clandestinità, questo è uno dei più rari distintivi della Luftwaffe.


Distintivo da pilota (Pilots Badge)

Il distintivo da pilota è stato istituito il 12 Agosto 1935 per ordine del Reich Hermann Göring Reichsmarchall.

Il distintivo da pilota prende la forma di una enorme aquila che piomba massicciamente stringendo una svastica tra gli artigli. L'aquila è sovrapposta a una corona di alloro (a sinistra) e foglie di quercia (a destra).


Le immagini della corona proviene dal distintivo di volo della serie imperiale.

 

 

Materiali, costruzione e finitura

 

Come la maggior parte degli oggetti del Terzo Reich, il distintivo da pilota può essere trovato in materiali di diversa qualità. Alluminio, argento nickel, Tombak placcato, verniciato in lega di zinco cromato sono stati tutti utilizzati. Le versioni pre e iniziali  erano eseguite in nichel di alta qualità e Tombak, mentre le intermedie e gli ultimi  erano in lega e varietà di zinco.  In alluminio è stato utilizzato alla fine degli anni 1930, ma era piuttosto in fretta ritenuto inadatto. Il distintivo in alluminio sono apprezzati per la loro rarità e finitura incontaminata. Le spille sono normalmente in nichel o Tombak nichelato sui primi distintivi. Più tardi i modelli hanno spesso i perni e cerniere in acciaio o lega.

 


L'aquila e la corona sono scolpiti con un metallo appropriato e mostrano sempre buoni dettagli. Molte prime versioni di alta qualità sono realizzati con una tecnica chiamata forgiatura, che coinvolge un quantitativo di metallo che viene riscaldato fino a renderlo incandescente e malleabile. Il materiale grezzo viene poi colpito con una stampo aperto sotto tonnellate di pressione. L'immagine risultante viene quindi rimosso e raffreddato. Questo processo crea modelli complicati e disegni multi-dimensionali senza uso inutile di lavoro di intaglio manuale. Il risultato è un'immagine chiara, dettagliata con linee di stampo abbastanza importanti. Il processo di raffreddamento rende spesso piccole fessure nell'immagine noti come "cold shunts" ( deviazioni fredde ndr). Le fessure sembrano minuscole pieghe o crepe e sono evidenti solo sotto ingrandimento. I componenti sono rifiniti a mano, il che può rendere un profilo leggermente diverso un distintivo dello stesso produttore. Questa caratteristica è più evidente nelle estremità delle piume sulle ali, gli artigli e l'area della svastica e della corona.

 

Tutti i distintivi da pilota, anche quelli fatti di materiali scadenti, sono di più pezzi, e realizzati in due rivetti. Le dimensioni e la forma dei rivetti varia dal produttore e dalla qualità del distintivo. Le versioni di alta qualità tendono ad avere rivetti più piccoli con una precisione simmetrica. I più economici utilizzano rivetti più grandi e risultano "schiacciati" nella loro posizione. Il prodotto di alta qualità Gebruder Wegerhoff di Lüdenscheid (GWL), ha rivetti fresati con una piccola cavità nel centro. Una caratteristica di qualità da cercare maggiormente  sul distintivi pilota è la presenza di una perfetta saldatura intorno alla base del rivetto dove si collega l'aquila nella parte posteriore . Questo è stato spesso fatto per stabilizzare il rivetto e dare una migliore superficie per il fissaggio. Questo è un tocco di qualità che non si trova normalmente sulle riproduzioni.

 

I distitntivi da pilota di alta qualità si trovano quasi sempre con le cerniere a barilotto  ben saldati e un gancio ben robusto. Il gancio è ben rifinito sul bordo libero e sono saldati direttamente alla corona. Anche in questo caso, i distintivi di alta qualità GWL sono una notevole eccezione. Hanno cerniere a blocchi piccoli e i ganci che assomigliano ad un piccolo artiglio. I distintivi da pilota più economici spesso hanno le cerniere e i ganci fissati con piastre di saldatura di vari disegni. Questa tecnica è stata usata per espandere la superficie del punto di saldatura sui componenti realizzati in qualità inferiore come leghe a base di piombo. Il perno su praticamente tutti i distintivi da pilota originali è del tipo a spilla. Sulle versioni di alta qualità  è saldato direttamente sulla cerniera a barilotto, mentre su versioni più economiche si può trovare avvolto attraverso la cerniera a formare una specie a formare un cosiddetto "bastone da pastore". La punta del perno è normalmente a punta o rifinita a forma di cupola.

 

Indipendentemente dalla qualità, il distintivo da pilota finisce sempre  con l'annerire, poichè l' aquila e la corona d'argento tende a ossidare. Sui distitntivi di alta qualità realizzati in alpacca o argento Tombak nichelato, l'aquila è chimicamente oscurata e la corona è in argento opaco chimicamente satinato. I punti in risalto della corona sono spesso in lucido brunito, lasciando sul retro la smerigliatura nelle zone di incasso. Il risultato è un distintivo eccezionalmente attraente, con un pronunciato aspetto tridimensionale. I distintivi più economici utilizzano una placcatura sottile e lavaggi vernice per ottenere i colori appropriati. Questi distintivi, anche se sono prodotti accettabili, impallidiscono di fronte alle loro controparti di alta qualità.



Dimensioni


 Le specifiche* per la sua fabbricazione del distintivo pilota sono stati resi obbligatori  nel 1936. Essi sono:

  Apertura alare aquila: 65 mm
Altezza (e larghezza) di svastica: 15-16mm
Spessore di aquila: 2.5mm
Larghezza della corona: 42mm
Altezza della corona: 53mm
Spessore della corona: 2.5mm

 


* Queste dimensioni variano leggermente da distintivo a distintivo e produttore a produttore.



Specifiche dei produttori

 

Il distintivo da pilota è stato prodotto in gran numero da molte differenti imprese. Ho orientato i miei commenti verso i più attraenti e desiderabili per il collezionista. Come la qualità dei materiali diminuiva, la maggior parte produttori tendevano a continuare a utilizzare gli stessi stampi insieme con le finiture e i perni più economici.

Alcuni dei tipi più comunemente incontrati o auspicabili sono i seguenti:



C.E. Juncker

 


distintivi Juncker sono senza dubbio i migliori, e certamente uno dei distintivi da pilota più desiderabile. Le prime versioni di alta qualità sono disponibili in due modelli distinti. La prima, prodotta dal 1936 al 1939 circa, ha un aquila molto piatta e una corona sottile. Lo spazio tra le zampe l'aquila è spesso forato al fine di dare un aspetto tridimensionale. Il secondo modello ha una aquila più massiccia e una corona più spessa. Il secondo modello Juncker è il distintivo da pilota di alta qualità più comunemente incontrato. Entrambi gli stili hanno piccoli rivetti a cupola ben rifiniti, che spesso includono una piccola macchia piatta sulla parte superiore. Questi rivetti  frequentemente avevano un colore rame scuro sul distintivo quando venivano indossati. Le cerniere sono del tipo a cilindro  e in genere misurano circa 13,2 mm. I ganci sono di forma rotonda e sono saldati direttamente sulla corona. In caso di usura, le cerniere e i ganci mostrano lo stesso colore rame che si trova sui rivetti. La finitura originale del distintivo Juncker di alta qualità è eccezionalmente fine e delicato. L'oscuramento dell'aquila sembra quasi il riflesso azzurrante su una pistola in contrapposizione al denso brunito di altri produttori. Allo stesso modo, la patina d'argento sulla corona è molto sottile e soggetta ad usura. E' difficile trovare intatto nel distintivo originale da pilota  Juncker con tutte le sue finiture!

I distintivi da pilota Juncker sono quasi sempre marchiati in uno o due modi. La prima versione è con le lettere "CEJ" all'interno di un rettangolo. Questo è il primo marchio e si trova solo sul distintivo primo modello. La seconda marcatura è:

   C.E. Juncker
   Berlin SW

Nota il punto c'è dopo la C. ed la E., ma non dopo la S e W. Inoltre il creatore del marchio Juncker utilizzava delle lettere stilizzati come piccoli triangoli dovuti ai singoli colpi impressi. Questo è particolarmente evidente nella "L" di Berlino.

 

 

 

I distintivi Juncker di alta qualità hanno un aspetto inconfondibile. Questo vale per tutti i distintivi di alta qualità  della serie equipaggio  (aircrew). Una volta che avrete maneggiato ed esaminato un originale, non sarete mai ingannati da un falso. Il marchio C.E. Juncker era della Società di Produzione Tiffany che produceva il distitntivo tedesco. Di conseguenza, i distintivi Juncker assomigliano più a pezzi di gioielli di alta qualità che di distintivi .

Nota: Juncker ha anche prodotto il primo modello del distintivo equipaggi. Questo pezzo ha una corona ovale in senso orizzontale e una grande aquila dinoccolata che guarda. 

 

J (I) MME


L'azienda di Berlino IMME, spesso scrittol JMME in linea con la prassi tedesca di scambiare queste due lettere, sono distintivi di alta qualità . I loro prodotti sono praticamente identici al modello marcato CE Juncker del distintivo da pilota. La fabbricazione è un pò diversa in quanto l'aquila è più  avvolta e la corona invece al contrario lo è meno, il profilo è più sottile. I rivetti JMME sono molto piccoli e i loro prodotti di alta qualità hanno la cerniera a forma cilindrica, il perno a forma di ago e il gancio più massiccio.

I distintivi JMME hanno un grosso spessore, con finiture argento ghiaccio sulla corona e l'aquila è ossidata un pò come quello di Juncker. I distintivi sono generalmente contrassegnati "JMME" o "JMME & (u) Sohn Berlino." I distintivi JMME originali sono articoli di altissima qualità.

William Deumer

 

 Come i prodotti JMME, i distintivi da pilota fabbricati dalla ditta di William Deumer Ludenscheid somigliano molto a quelli della CE Juncker. La caratteristica principale di un distintivo Deumer è lo spessore e la finitura più durevole e il ritaglio tra le zampe. Le versioni di alta qualità hanno cerniere a cilindro , perno a spilla/ago e gancio a filo. Ancora una volta la caratteristica principale è l'alta qualità . Queste distintivi sono normalmente contrassegnati:

 

W. Deumer

Ludenscheid

 

  Gebruder Schneider, Wein (BSW)

 


L'azienda austriaca di BSW ha fabbricato distintivi da pilota particolarmente  unici e attraenti. A volte chiamati " aquile tozze", hanno un piccolo, aspetto delicato. Assemblati con piccoli e precisi rivetti, i BSW hanno quindi una cerniera a cilindro lunga e stretta un fermo molto diverso. Formata da un pezzo di filo robusto, il fermo è ben saldato nel corona ad angolo retto. I distintivi BSW hanno una finitura d'argento lucido e un aquila brunita scura. Va inoltre notato che le due sezioni esterne della cerniera  sono rifiniti in argento, ma la sezione interna è oscurato insieme al perno. Le finiture sono resistenti e di alta qualità e hanno retto bene nel corso degli anni. I distintivi da pilota BSW sono con la decorazione sia con il famoso trifoglio , o il nome dell'azienda scritto in lettere minuscole.

F.W. Assmann und Sohn

 

Questa azienda ha sfornato ogni sorta di decorazione per il governo tedesco. Come tali, i loro distintivi da pilota sono prodotti di massa. I primi pezzi sono ancora di buona qualità, ma non paragonare ad un Juncker o altri di fascia alta. I distintivi Assmanns di alta qualità hanno uno stampo ed una costruzione caratteristiche. Rispetto ad un distitntivo Juncker, la corona ha un aspetto più concavo e l'aquila è un pò meno tridimensionale. Inoltre il disegno sulla corona ha un aspetto liscio e meno "tagliato". I rivetti sono la caratteristica più distintiva di un Distintivo Assmann. Spesso chiamati rivetti "Cupcake" ( traduzione probabile "a tortina" ndr.) , il loro profilo sembra la cima di una "tortina". I rivetti sono leggermente svasati e hanno dei segni concentrici su di essi che  terminano con un piccolo "capezzolo" in cima. Questo stile dei rivetti sono scomparsi come il procedere della guerra. I distintivi di alta qualità Assmann hanno cerniere a cilindro, perno ad ago e ganci a filo. Inoltre sono sempre contrassegnati dalla "A" stilizzata come tutti i prodotti tipici di Assmann.

Gebruder Wegerhoff, Lüdenscheid (GWL)


I distintivi da pilota GWL sono forse i più facilmente riconoscibili. Hanno un modello unico che dà all' aquila un aspetto leggermente paffuto rispetto ad altri produttori. La corona è altamente dettagliata e multi-dimensionale. La parte posteriore di un distintivo da pilota GWL è ciò che lo differenzia nettamente. Come accennato in precedenza, i modelli GWL hanno le cerniere a "blocchi" e i ganci che sembrano un piccolo artiglio formata da materiale di stoccaggio di metallo piatto. I perni GWL sono di tipo a "bastone di pastore" e i rivetti svasati hanno un aspetto caratteristico con un piccolo rivetto al centro. La finitura di un distintivo da pilota GWL è eccezionalmente attraente ed è ciò che li rende un'aggiunta molto desiderabile ad ogni collezione. L'aquila viene ossidato con un colore bronzo caramello e la corona è di un argento ghiaccio. Una finitura GWL è durevole e ha retto bene nel corso degli anni. I distintivi da pilota GWL di alta qualità sono sempre contrassegnati con il logo della ditta, le lettere "GWL" racchiuse in un cerchio. Il logo ha una "interruzione" nel cerchio ad una posizione a circa le ore 7:00 che è probabilmente il risultato di un timbro leggermente difettoso. 

OM

 

 

 Nessuno sa esattamente cosa sta per OM, ma il loro distintivi pilota sono di altissima qualità e molto desiderabili. I distintivi OM hanno gli artigli dell'aquila caratteristici. Mentre la maggior parte di altri produttori utilizzano modelli che fanno sembrare che l'aquila stringe la svastica con i suoi artigli, le aquile OM hanno artigli di aspetto monodimensionale ... quasi come due/tre denti biforcuti. I distintivi OM hanno un piccolo taglio a forma di cerchio tra le zampe dell'aquila. I distintivi OM hanno le cerniere a cilindro e i ganci a filo, e sono profondamente segnate con le lettere "OM" in rilievo.I distintivi da pilota OM originali sono molto rari e preziosi.

 


Alcuni altri originali creatori del distintivo da pilota sono:

Berg & N
Paolo Maybauer, Berlino (PM)
Muk

 

Il distintivo veniva indossato sulla tasca superiore sinistra dell'uniforme, sotto la Croce di Ferro di prima classe. Avevano diritto a riceverlo tutti coloro che avevano completato l'addestramento dei piloti.


DISTINTIVO DA PILOTA IN STOFFA

 
Il distintivo da pilota è stato autorizzato anche nella versione in stoffa . A giudicare dalle foto d'epoca, questa è stata una scelta popolare. Distintivi di stoffa per il personale arruolato sono cucite a mano con  filo intrecciato, mentre quelli per gli ufficiali sono in filo d'oro . Entrambi i tipi si trovano per la maggior parte dei casi su supporti in stoffa di colere blu-grigio della Luftwaffe.

 

 

PREZZI DEL DISTINTIVO:

 

Produttore

Caratteristiche

  Prezzo in €

     

CE Juncker Berlin SW

Tombak, marata »CEJ«

4.000

 

Tombak, 1.modello, marcato

2.500-3.500

 

Tombak,  marcato

2.200-2.800

 

Aluminium, marcato

2.000-3000

Altri marchi

Tombak, con o senza marchio

1800-3.000

 

Zinc, marcato

800-1200

 

Zinc, senza marchio

750-900

 

 

Distintivo da pilota in stoffa
Distintivo da pilota in stoffa

LA CUSTODIA

 

 

 Il distintivo da pilota veniva presentato in una scatola blu con cerniera con la tipica chiusura con perno a molla. L'interno è costituito dal coperchio imbottito di seta blu o porpora ed un inserto montato nella parte inferiore. Le lettere sulla custodia originale possono variare leggermente nella formulazione, ma sono sempre di colore oro.

RIPRODUZIONI E RIFACIMENTI

 

 Questo è sempre un argomento difficile da discutere perché i nuovi falsi sembrano inondare costantemente il mercato. Il miglior consiglio che posso dare è quello di cercare le caratteristiche associate con le note versioni originali del produttore che cercate. Inutile dire che, qualsiasi distintivo fatto con calco a mano dovrebbe essere scartato a priori. Tutti gli originali sono stati realizzati con pesanti stampi industriali. Bisogna anche cercare complessivamente la qualità. I primi distintivi da pilota spiccano in questo settore. A mio parere, i rifacimenti a base di stampi originali rappresentano la minaccia più grave per il collezionista di distintivi da pilota della Luftwaffe. Poiché sono utilizzati componenti originali, questi distintivi hanno caratteristiche identiche allo stampo di un originale. Per fortuna, gli esemplari ricostruiti cadono quasi sempre nella qualità o nelle sottigliezze di costruzione, la marcatura o la finitura. Anche in questo caso, se si sa cosa guardare su un originale, si è già un passo avanti. Alcune delle riproduzioni più noti sono:

Pfleuger & Voss:

 

Questo marchio può essere trovato su molti distintivi falsi, tra cui i distintivi da pilota della Luftwaffe. Pfleuger & Voss non ha fatto distintivi durante l'epoca Terzo Reich. Questi sono falsi, da non toccare!

L/58:

 

L/58 è il famigerato marchio LdO di Rudolph Souval. Souval ricostruisce i distintivi da pilota insieme a numerosi altri oggetti. I distintivi da pilota del dopo guerra di Souval sono in genere eseguiti in zinco, hanno un minuscolo logo L/58 sul retro in rilievo e sono a buon mercato, hanno un perno non standard e il gancio arrangiato. Spesso l'aquila è attaccato alla corona da fili piegati invece di rivetti. Si sono visti anche distintivi da pilota corrispondenti alle caratteristiche degli stampi di Souval eseguiti con materiali di alta qualità. Per quanto a mia conoscenza, Souval non ha fatto distintivi da pilota durante o prima della guerra, quindi tutto ciò che ha le marcature Souval o le caratteristiche di stampaggio devono essere trattati con grande sospetto.

C.E. Juncker "SW 68":

 

A partire dagli anni 1980, i distintivi da pilota e degli equipaggi recanti recanti la versione SW 68 del logo Juncker cominciarono ad apparire sul mercato. Questi distintivi sono normalmente in ottime condizioni e non condividono le caratteristiche comunemente accettati degli stampi Juncker. I distitntivi Juncker degli equipaggi originali conosciuti NON hanno il numero 68 inclusi nella porzione SW del logo. In tutta onestà, si è ancora tecnicamente cauti su questi pezzi. Infatti di recente, un collezionista esperto tedesco ha rilevato da un veterano un esempio di un distintivo per equipaggio Juncker che ha avuto il logo "SW 68". Con ciò, tuttavia vorrei ancora consigliare cautela con tali pezzi.

E infine, ma molto importante...

 

Recentemente si sono visti una serie di distintivi da pilota molto inquietanti che ritengo siano al 100% falsi. Il più comunemente riscontrato ha un'aquila che è identico al primo modello distintivo Juncker , cioè, piatta e con il taglio tra le zampe dell'aquila. La corona sembra essere fusa con un qualche tipo di lega moderna e ha un aspetto molto piatto e unidimensionale. La corona inoltre non corrisponde alle caratteristiche di stampaggio di un distintivo originale primo modello Juncker. Le aquile su questi pezzi sono, a differenza di un Juncker originale, fortemente ossidate e scure. Le corone in genere hanno uno strano aspetto ghiacciato. Anche se la qualità di questi distintivi è estremamente elevato, il perno, cerniera e il gancio differiscono leggermente da un pezzo originale Juncker. Questi articoli sono contrassegnati con il logo corretto Juncker CE. A peggiorare le cose, si sono visti distintivi con le aquile corrispondenti alle caratteristiche dello stampo di altri produttori originali attaccati alla STESSA corona , cerniera, perno e gancio! Si hanno notizia anche di distintivi osservatori della Luftwaffe con questa corona. E' possibile che questi distintivi appartengano a una serie di falsi realizzati con getti di alta qualità di aquile originali, che sono a loro volta associate a una matrice universale che ha generato la corona. Lo stampo ha catturato il dettaglio dell'originale e anche il marchio produttore. La versione Juncker vista ha un po l'aspetto butterato, poroso per l'intera superficie del l'aquila, anche i bordi e il rovescio.Fate molta attenzione a questi!


Distintivo da pilota osservatore (Combined Pilots/Observers Badge)

Herman Göring, sostituì ufficialmente il distintivo dell'equipaggio che esisteva dal 1933 con il Distintivo Combinato Pilota-Osservatore il 19 gennaio 1935. Come suggerisce il nome, il distintivo era da attribuire al personale che si era qualificato come pilota e osservatore.

 Le misure del distintivo e il design sono identici sotto tutti gli aspetti al Distintivo da pilota. Consiste in un 'aquila in volo che stringe la svastica, circondato da un ovale di alloro e da una corona di foglie di quercia. La differenza tra il Pilota-Osservatore e il distintivo da pilota è che l'aquila è d'argento lucido e la corona rifiniti in oro. L'aquila è saldato alla corona con 2 rivetti rotondi, ed alcuni hanno uno spazio tra gli artigli, mentre altri no.

Come gli altri distintivi della Lufwaffe, è stato fabbricato  in Tombak, alluminio e zinco. Esiste anche una versione in stoffa , ricamati sia con fili di cotone in oro (nella foto sotto), sia con rappresentazioni sempre in stoffa, dei Distintivi da Pilota-Osservatore con diamanti. 

Presentazione, indosso, Documenti

Il distintivo era accompagnato da una custodia in finta pelle blu scuro con la dicitura stampata a lettere d'oro sul coperchio (nella foto sotto). Il rivestimento interno variava a seconda della fabbricazione, dal raso al velluto floccato. Veniva segnato nel "solbuch" e un documento accompagnava il premio.

Come per la maggior parte Distintivi di guerra, il distintivo da pilota-osservatore era indossato sopra la tasca sinistra .

PREZZI:

 

Produttore

Caratteristiche

  Prezzo in €

     

CE Juncker Berlin SW

Tombak, marcato »CEJ«

1.400

 

Tombak, 1.model, marcato

800-900

 

Tombak, marcato

800-850

Altri marchi

Tombak, con o senza marchio

600-800

 

Zinco, marcato

350-550

 

Zinco, senza marchio

300-400


Distintivo da pilota osservatore con diamanti (Combined Pilots/Observers Badge with diamonds)

I destinatari di questi premi sono stati diversi, di tutte le razze, bianchi e neri,di tutte le nazionalità, premiando i magnati delle imprese o i capi delle nazioni. Per queste persone, anche se su opposti fronti, c'era Henry Ford che ha ricevuto la Gran Croce dell'Aquila Tedesca e Hermann Göring, che ha letteralmente raccolto premi di tutti i tipi da tutti i paesi e provenienze che poteva. Una volta che il divieto della repubblica di Weimar venne abbandonato nel 1933 verso le decorazioni straniere, il fascino di Hermann Göring per le decorazioni è stata intensificato. Diplomatici esteri tedeschi vennero invitati a fornire informazioni ai più alti ordini esteri, molti dei quali ha poi chiesto e successivamente ottenuto le decorazioni. Nel suo zelo da collezionista, ha completamente ignorato appropriati canali tedeschi e spesso mostrato un totale disprezzo per il tatto. Quando gli fu assegnato un ordine superiore dalla Granduchessa di Lussemburgo, il suo governo ha chiesto di non rendere pubblico il fatto a causa delle proteste in patria. Completamente indifferente, Göring aveva subito preso la sua foto che mostrava con orgoglio il suo nuovo ordine e fatto pubblicare in un giornale di Berlino.

Il 12 gennaio 1943 Hermann Göring aveva festeggiato il suo 50° compleanno, un'occasione di tale importanza che i funzionari e le organizzazioni erano stati invitati a contribuire con adeguati regali. Il dono ufficiale della città di Potsdam fu un mobile appositamente progettato per la sua collezione di decorazioni.

L'ossessione di Göring per le sue decorazioni sembrava essere basata per la maggior parte dal suo amore per la rappresentazione e l'apparire, piuttosto che sul loro valore di prestigio. La sua continua esigenza di sottolineare la sua posizione di potere si rifletteva anche nella sua pratica di attribuire decorazioni personali ad amici e al personale a lui fedele. Ha ideato questo premio durante l'estate del 1935, con il primo conferimento l'11 novembre 1935. È interessante notare che sia la nascita sia la prima aggiudicazione sono anteriori all'introduzione del Distintivo Combinato da Pilota Osservatore, che è stato introdotto il 26 marzo 1936. Durante la guerra, il 19 ottobre 1939, Göring innalzò il distintivo a decorazione ufficiale. Il distintivo fu prodotto in Austria dal gioielliere viennese Rudolf Stübiger. La costruzione è del tutto unica ed è realizzato a mano.

Ci sono due forme del premio, un disegno maschile e uno femminile. Il disegno maschile è costruito in due modi distinti. Il primo è quello presentato ufficialmente, prodotto in oro e platino, cosparso di veri diamanti. La seconda forma era la copia per la divisa ufficiale, prodotto in argento e pietre sintetiche. Anche questo fu prodotto dallo stesso gioielliere. Se anche per la presentazione ufficiale venne usata la copia, ciò non è sicuro. Alcuni destinatari hanno asserito che aveva ricevuto solo la copia. Potrebbe essere possibile che a causa delle economie di guerra il pezzo di presentazione fu quello sotto forma d'argento dorato, ma bisogna sottolineare che questo è puramente una supposizione. Inutile dire che entrambe le forme sono estremamente rari.

DESCRIZIONE DEL DISTINTIVO

 

La corona è pressofuso a stampo e poi rifinito a mano con lo stesso design del Distintivo da pilota. Misura 52,5 millimetri per 41,5 mm con una larghezza di 7,5 mm e una profondità di 3 mm. L'aspetto generale dell'aquila è diversa da quella del Distintivo del pilota, le ali sono allargate. L'apertura alare misura 65 mm, mentre la profondità di sinistra è 12 mm e destra 15 mm. L'aquila è costruita in modo da consentire alle pietre nelle ali di ricevere la luce proveniente da dietro, aumentando la brillantezza dei diamanti. I bordi delle piume sono tutte un pò ruvide tipo ghiaia. Le parti superiori delle ali sono molto lucide, che completa e migliora l'aspetto del pennaggio. L'aspetto generale dell'aquila è grande. Le zampe sono finemente dettagliate e si distendono con una certa distanza tra di loro. Ci sono 36 diamanti nell'ala destra e 31 a sinistra. Un totale di 19 sono intarsiati nel corpo dell'aquila. L'esterno della svastica è un po ruvida tipo ghiaia. Esso misura 12 mm di diametro e le singole braccia individuali sono 3 mm di larghezza. Diciotto piccoli diamanti sono incastonati tra le braccia della svastica. L'intero telaio dell'aquila è realizzata in platino, mentre la corona è realizzata in oro 22 ct. Il peso del distintivo è di 20 gr.

Il rovescio della corona è piatto e ha una finitura opaca con una cerniera sottile a forma cilindrica all'apice. Il perno è sottile, tipo ago e viene mantenuto in un supporto unico che agisce come un dispositivo di sicurezza.

 

L'aquila ha un telaio piatto largo 3 mm che segue tutto il bordo dell'ala e il corpo, ed è impiegato per rafforzare la struttura dell'aquila. Le ali hanno un puntello fissato su di loro coperti dalla corona. Su questi sono attaccate due viti che si inseriscono attraverso dei fori praticati nella corona stessa, ciò per garantire l'aquila al corpo della corona. L'aquila si tiene alla corona con due solide viti.

Nella corrispondenza con la ditta di Rudolf Stübiger, suo figlio ha indicato che sono stati prodotti 70 di questi distintivi. Il primo di essi, aveva graffiato sul retro il numero del venditore, nella posizione della cerniera. Dopo il 1938, quando l'Austria entrò a far parte del Grande Reich tedesco, hanno messo il loro logo sul retro dell'aquila. Questa informazione dà un buon indizio per il periodo e quindi la persona alla quale è stato probabilmente assegnato il distintivo.

COPIA PER LA DIVISA UFFICIALE

 

La corona è pressofusa a stampo e poi rifinita a mano con lo stesso disegno di quella impiegata sul distintivo da presentazione. Misura 52,5 millimetri per 41,5 mm con una larghezza di 7,5 mm e una profondità di 3,5 mm. L'aspetto generale dell'aquila differisce da quello per la presentazione. Le ali sono leggermente più piccole e l'apertura alare misura 62 mm. La profondità dell'ala sinistra è 11 mm e quella di destra è 12,5 mm. L'aquila è solida con fori su di essa, in cui sono incastonate le pietre. In questo modo anche le pietre delle ali e del corpo potevano avere la luce proveniente da dietro. Il disegno del pennaggio e delle singole piume posizionati sull'ala sono diversi in questo distintivo. I bordi delle piume sono tutti un po ruvide tipo ghiaia. Le parti superiori delle ali sono molto lucide, che completa e migliora l'aspetto del pennaggio. L'aspetto generale dell'aquila è stilizzata, le gambe sono distese con una certa distanza tra loro. Ci sono 32 pietre nell'ala destra e 38 a sinistra. Un totale di 16 pietre sono intarsiati nel corpo dell'aquila. L'esterno della svastica è un po ruvida tipo ghiaia. Misura 12,5 millimetri incrociata e le braccia individuali sono 3,5 mm di larghezza. Diciassette piccole pietre sono incastonate sulle braccia della svastica. L'intero telaio del aquila e la corona è in argento. La corona è quindi dorata. Il peso del distintivo è di 43 gr.

Il rovescio della corona è piatta e ha una finitura lucida con una cerniera cilindrica al vertice. Il perno è di tipo a lama larga e viene mantenuta in una grande gancio tipo a "C". Sulla corona a ore 2 in lettere maiuscole di grandi dimensioni c'è impresso IMI. Sempre sotto la corona ci sono quattro caselle oblunghe che contengono il pellicano in piedi, il marchio d'argento dell'Austria, R.St., il marchio per il produttore e W, il marchio di Wien. Questi segni sono ripetuti sul perno a lama larga.

 

L'aquila ha un rovescio piatto ed è altamente lucidata. Le ali e il corpo mostrano i singoli fori praticati su di loro. L'aquila si tiene alla corona da due imponenti rivetti.

IL MODELLO FEMMINILE

 

Questo distintivo è identico al tipo che veniva conferito, venne prodotto con veri diamanti incastonati su un'aquila costruita di platino, che a sua volta è montata su di una corona in oro. Il distintivo è circa un terzo più piccolo e montato su di una barra. Questa sottile barra ha 5 piccoli diamanti incastonati su entrambi i lati della corona. La restante parte rispetto ai diamanti, verso la punta è molto lucida. Sul retro il perno è lungo a forma di ago.

L'unico destinatario di questo premio esclusivo era Flug-Kapitänin Hanna Reitsch. La signora era una pilota collaudatrice per l'aviazione tedesca, che volò su ogni cosa, dal V.1. al Gigant. Ha anche avuto l'insolito onore per una donna di aver ricevuto sia la Croce di Ferro di Seconda Classe che di Prima Classe della serie del 1939, ricevendo la Croce di Ferro Seconda Classe il 28 marzo 1941 e la Croce di Ferro di Prima Classe il 5 novembre 1942.

 

Lei stessa disse di aver ricevuto solo la barra descritta e non il tipo di premio normale, né di aver ricevuto la copia per l'uniforme.

Hanna Reitsch con il suo distintivo
Hanna Reitsch con il suo distintivo

Questo distintivo è probabilmente il più entusiasmante di qualsiasi altro distintivo per l'aviazione di ogni altro paese. Oltre alla sua evidente bellezza , la rarità e le persone a cui è stato assegnato, in particolare Hermann Göring stesso, con esso sono stati anche premiati alcuni dei più coraggiosi piloti della Luftwaffe. Il primo premio del distintivo è stato presentato al capo della Luftwaffe generale, Generalleutnant Wever, in data 11 novembre 1935 e ha portato alla concessione ad altre 60 persone. (Per quanto ancora scoperto fino ad oggi.)

I DESTINATARI CONOSCIUTI:

ANTONESCU, Ion
ANGERSTEIN, Karl
DöNITZ, Karl
HIMMLER, Heinrich
BALBO, Italo
DIETRICH, Sepp
HARTMANN, Erich
Von BLOMBERG, Werner
FRANCO, Francisco
HARLINGHAUSEN, Martin
Von BRAUCHITSCH, Walter
GALLAND, Adolf
HORTY, Niklos
BAUMBACH, Werner
GöRING, Hermann
JESCHONNEK, Hans
BODENSCHATZ, Karl
Ritter Von GREIM, Robert
KORTEN, Günter
BAUR, Hans
GRAFF, Hermann
KELLER, Alfred
Von BELOW, Nicolaus
GOLLOB, Gordon
KESSELRING, Albert
CHRISTIANSEN, Friedrich
Von GABLENS, Carl - August
KAMMHUBER, Josef
KASTNER - KIRDORF, Gustav
PARANI, Albert
STUDENT, Kurt
LOHR, Alexander
PELTZ, Friedrich
TRETTNER, Heinrich
LENT, Helmut
PFLUGBEIL, Johanus
UDET, Ernst
LOERZER, Bruno
ROMMEL, Erwin
VALLE, Ugo
Baron von MANNERHEIM, Carl Gustav Emil
RAMCKE, Bernard
WEVER, Walther
MÖLDERS, Werner
Von RICHTHOFEN, Wolfram
REITSCH, Hanna
MUSSOLINI, Benito
SKORZENY, Otto
MILCH, Erhard
SPERRLE, Hugo
NAVRATIL, Frederick
NOWOTHY, Walter
STUMPFF, Hans-Jurgen
von MANSTEIN, Erich
RUDEL, Hans - Ulrich
SCHNAUFER, Helmut

I DESTINATARI FRANCESI

General VUILLEMIN
General d Astiè de la Vìgerie Colonel MORAGILIA
Colonel de Geffrièr Commandent (Mejòr) PETITJEAN
Capitaine SCHMIDLEIN

Qui sotto il distintivo da pilota-Osservatore con diamanti consegnato a Otto Skorzeny

Il distintivo combinato da Pilota e Osservatore veniva autorizzato in casi particolari per gli stranieri, in riconoscimento dei servizi speciali resi alla Luftwaffe. È interessante notare che uno dei primi riconoscimenti onorari del distintivo fu quello a Benito Mussolini aggiudicato nel mese di aprile 1937. La dedica affermava chiaramente che era per, 'Das Goldene Flugzeugführer und Beobachter-Abzeichen'.

I criteri di aggiudicazione furono che ogni destinatario doveva essere titolare di una licenza di pilota. La licenza poteva anche essere anche nella forma civile, fino a comprendere velivoli monomotore e anche ai titolari di una licenza di pilota a vela. Questo li avrebbe qualificati per il distintivo. Questo spiega il diritto al ricevere il distintivo per alcune dei più insoliti conferimenti, ovvero Himmler e Dietrich. Si ritiene inoltre che il dottor Fritz Todt è stato un destinatario del premio, ma questo deve ancora essere pienamente confermato. In caso di decesso del titolare, il distintivo doveva essere restituito all'ufficio personale di Göring. Questo è stato il caso generale Korten che fu ferito a morte nel tentativo di attentato con la bomba del 20 luglio 1944. Dopo la sua morte, il distintivo non fu immediatamente restituito e l'ufficio di Göring fu così indiscreto a chiedere la sua riconsegna prima che il suo corpo diventò freddo nella sua tomba.

Il design della custodia per la presentazione del distintivo è incerto ma è anche possibile che fosse il giollieriere a trasportare con una sua custodia il distintivo alla cerimonia di premiazione.La custodia in cui era stato assegnato il distintivo femminile fu anch'esso solo una protezione del gioielliere. La copia per l'uniforme veniva consegnata in una custodia bianca in finta pelle, misura 86 millimetri per 86 millimetri e 27 millimetri di profondità. E' a cerniera e aveva un fermaglio ornato di bronzo. Il rivestimento interno del coperchio era di seta blu e la base era di velluto blu reale con uno zoccolo sollevato sul quale poggiava il distintivo. La parte anteriore della scatola aveva il logo del fabbricante stampata sopra così come la base.

Quando parliamo del tema delle riproduzioni di questi distintivi, in particolare, dobbiamo prima affrontare la questione che nel mercato esista una "necessità". Infatti, come con qualsiasi altro hobby, la pressione per ottenere pezzi rari da parte dei collezionisti spinge il rivenditore senza scrupoli o collezionista stesso a qualunque cosa per soddisfare la domanda.

Esistino falsi di ottima qualità prodotte anch'esse in oro bianco e diamanti. La corona è in oro giallo. La differenza più evidente è nella linea del tronco del corpo dell'aquila. Si mostra similmente a quello della copia per l'uniforme. L'insieme del pennaggio sulle zampe dell'aquila, è leggermente diverso, come il pennaggio che copre le ali d'aquila. La testa sul pezzo che veniva assegnato è scolpito di platino, mentre nel falso sembra essere composto da diamanti frantumati. Tutti questi punti minori sommati nella costruzione del falso distintivo dimostra una differenza visibile. Un altro tipo visto ha solo quattro piume alla punta dell'ala sinistra, invece di sei. I diamanti sono pietre artificiali e il distintivo non è stato costruito d'oro. Il falso distintivo più comune è un distintivo fabbricato in Austria con 17 pietre di pasta fissati nella svastica. Sugli esempi che ho esaminato queste pietre sono fissati molto male. Il rovescio mostra l'aquila e la corona cava. L'aquila è fissata alla corona da due rivetti grezzi. Il perno è di tipo quadrato con bordi smussati e sul lato superiore sono stampati dei segni falsi. Questi possono essere, come in un esempio esaminato, '16 in una bara a forma di caramella con un uccello, 800 in una casella e L L 6'. L'altro esempio era appena 800 in una casella.

 

Prezzi del Distintivo da Pilota-Osservatore con Diamanti

 

Caratteristiche

  Prezzo in €

 

 

Oro– platino con veri diamanti 

50.000 -90.000

Argento dorato – IMIT

25.000- 35.000


Distintivo da osservatore (Observers Badge)

Il distintivo da Osservatore è stato uno dei distintivi per il quale Göring Reichsmarchall aveva dato specifiche direttive. Anche se tali disposizioni sono state pubblicate nel 27 novembre 1935, il distintivo non è stato effettivamente istituito fino al 26 marzo 1936.

 

 Il distintivo composto da una ghirlanda ovale placcata d'argento, leggermente convessa, formata da foglie di quercia sul lato destro e foglie di alloro sul lato sinistro. Alla base c'e' un nodo formato da tre corde e, alla sua destra, nove gruppi formati da tre foglie di quercia che si sovrappongono l'uno sull'altro. La parte opposta e' formata da nove gruppi di foglie d'alloro con due bacche nei punti dove si sovrappongono, una ad ogni lato della foglia centrale.

Sopra di essa e' fissata un'aquila in volo con atteggiamento di osservazione, brunita o annerita, che stringe tra gli artigli una svastica. I dettagli della testa e del corpo sono molto curati. Normalmentelo lo spazio tra le zampe dell'aquila e' riempito come nei distintivi da pilota di secondo tipo. L'aquila e' fissata alla ghirlanda su ogni lato con due rivetti piatti. Un fermaglio a perno e' saldato verticalmente alla parte posteriore. Il gancio e' realizzato a forma di "C" allungata.
E 'stato prodotto prima di tutto in similoro (Buntmetall), poi zinco alluminio. Le misurazioni variano a seconda del produttore.

Il sistema di assemblaggio del perno dipende dal produttore. Il perno è tipo ago sottile verticale.

 

L'attribuzione è stata iscritta nei documenti personali (Soldbuch), ed era accompagnato da un certificato che veniva consegnato al destinatario.

 

Il distintivo veniva assegnato dopo il completamento di due mesi di servizi di qualificazione, dopo cinque voli operativi in veste di osservatore, o se il destinatario veniva ferito durante l'operazione di osservatore (prima del completamento dei 5 voli). Il quantitativo assegnato è sconosciuto attualmente.

Il distintivo era riservato agli osservatori, aiuto-osservatori, navigatori e bombardieri.  Veniva consegnato in una custodia di colore blu recante sul coperchio della scatola la dicitura in caratteri gotici color argento, accompagnato da un documento di assegnazione.
I criteri di assegnazione erano i seguenti : completamento del servizio di qualifica (due mesi), dopo cinque voli operativi come osservatore o ferimento durante uno di questi voli (prima del completamento dei cinque voli).
Il distintivo veniva solitamente portato sulla tasca sinistra superiore dell' uniforme o della giubba di volo.

 

Il regolamento aveva autorizzato una versione in stoffa. Questa versione era esattamente la stessa di dimensione di quella in metallo, con l'aquila ricamata in argento ossidato, la corona in argento, e la svastica in alluminio opaco.

 

 

I produttori noti sono:

 

CE JUNCKER BERLINO: Il distintivo esiste in versione leggera o pesante.

ASSMANN: In tombac o zinco, con il marchio'' A'' in rilievo o impressa.

OM: In una quadrato stampato

GWL: in un cerchio per Gebrüder Wegerhoff Lüdenscheid

P.MEYBAUER BERLINO

 Senza marcato

Valutazioni:

 

Produttori

Caratteristiche

  Prezzo in €

     

CE Juncker Berlin SW

Tombak, marato »CEJ«

1.400

 

Tombak, 1.modello, marcato

800-900

 

Tombak, marcato

800-850

Other makers

Tombak, con o senza marchio

600-800

 

Zinc, marcato

350-550

 

Zinc, senza marchio

300-400

(RS)


Distintivo da radio operatore e mitragliere (Radio Operators/Air Gunners Badge)

Il distitntivo da Radio Operatore e da Mitragliere  è stato istituito il 19 gennaio 1935 e fu dedicato in un primo momento (prima della istituzione del distintivo da mitragliere) al personale qualificato addetto alla radio e mitragliere. Il personale doveva aver superato il corso di formazione e aver partecipato ad almeno  5 voli operativi.

 

Produzione e informazioni tecniche

Il distintivo di forma ovale e leggermente convesso è circondato da una corona di alloro argentato composto da foglie di quercia e con una svastica sulla base.  L' aquila in argento ossidato è fissata alla corona da due piccoli rivetti rotondi. L'aquila stringe tra gli artigli due fulmini incrociati che sono, a seconda del produttore, più o meno dettagliate o tagliate.

Il metallo impiegato variava lungo tutta la guerra da alluminio e tombak, un argento-nickel chiamato '' Neusilber", zinco, metallo tipo da "pentola".

Anche se una versione in stoffa non fu inizialmente autorizzata, una è stata poi introdotta ed è stata trovata con il filo dorato e ricami d'argento.

 
Presentazione, indosso, Documenti

Il distintivo è stato presentato in una scatola blu scuro, di cui esistono diverse varianti, con coperchio in velluto, panno o flocage. Le lettere sulla parte superiore sono sempre d'oro.


Un certificato è stato presentato a tutto il personale che aveva ricevuto il distintivo ed era indossato  sul petto in basso a sinistra, sotto la Croce di Ferro.

Criteri di aggiudicazione

Come si può intuire dal titolo, il distintivo era assegnato ai piloti degli aerei mitragliatori  e agli operatori Radio Meccanici
che avevano completato due mesi di formazione o cinque missioni. I criteri erano accorciati se il soldato aveva subito una ferita in azione.

 

Marchio

Cratteristiche

  Prezzo in €

     

CE Juncker Berlin SW

Tombak, marcato »CEJ«

1.100

 

Tombak, 1.modello, marcato

800-900

 

Tombak, marcato

600-700

Altri marchi

Tombak, con o senza marchio

550-700

 

Zink, marcato

350-450

 

Zink, senza marchio

300-400


Distitntivo da mitragliere e tecnico di volo (Air Gunners/Flight Engineers Badge)

Il Distintivo da mitragliere e tecnico di volo fu istituito il 22 giugno 1942 e fu identico nel disegno al Distintivo Mitragliere  e Radio Operatore con l'eccezione dei fulmini. E' stato indossato da tutti gli artiglieri d'aria e gli ingegneri di volo e meteorologi di volo, che aveva completato due mesi di formazione o aveva partecipato a cinque voli operativi. Il distintivo poteva essere assegnato prima, se il beneficiario era stato ferito durante un volo operativo.

Produzione e informazioni tecniche

I primin esempi di qualità erano fabbricate ​​in Tombak, ma la maggior parte di quelli che si trovano sono costruiti in zinco o kreigsmetal . La corona argentata è a forma di un ovale, con un design leggermente convesso. Sul fronte del distintivo, la corona è coperta metà con foglie di quercia e l'altra metà in foglie di alloro. Nel centro della corona in basso c'è una svastica. Montato al centro della corona è un'aquila in volo. La maggior parte dei distintivi sono stati prodotti con l'aquila in metallo uguale alla corona. Raramente, alcuni potrebbero essere stati costruiti l'aquila in alluminio e la corona in zinco. L'aquila è oscurata, rifinita in argento, profondamente brunita o anodizzata di nero. I punti salienti della corona e la svastica sono lucidati. Alcuni esempi mostrano un taglio superiore del braccio della svastica.

Di seguito è riportato un elenco parziale e non esaustivo dei creatori :

 

Assmann
B&NL
BSW
Deumer
Imme (JMME)
Juncker
Senza marchio

Il retro del distintivo incorpora un dispositivo di fissaggio consistente in un assemblaggio a cerniera, un perno verticale, e un fermo. Molti generi e stili sono stati utilizzati da produttore a produttore. Assemblaggi diversi possono anche essere visti dello stesso produttore . L'aquila è fissata alla corona da due rivetti sporgenti attraverso la corona. In molti esempi, un marchio di garanzia del produttore può essere visto stampato nella parte posteriore del l'aquila.

F.W. Assmann & Sohn , Ludenscheid
F.W. Assmann & Sohn , Ludenscheid

Misure approssimative:

  Corona altezza   53 millimetri Larghezza 40mm

 


Peso - 30-40g

 

Aquila Apertura alare - 42 millimetri

 


Sono state realizzate versioni in tessuto di questo distintivo. Le dimensioni sono simili alla versione in metallo.

 

Inoltre, come la guerra si avvicinava alla fine il distintivo da Operatore Radio e mitragliere venivano spesso modificati a Distintivo da mitragliere aereo (Gunner Air)e tecnico di volo, rimuovendo i fulmini (blitzbundel) con una lima. Il distintivo da mitragliere aereo (Gunner Air) e distintivo tecnico di volo è in genere identificabile da un distinto e separato artiglio posteriore sporgente dell'aquila. Un distintivo da operatore Radio e mitragliere modificato mostra generalmente gli artigli molto stretti tra loro.

 

Presentazione, indosso e documenti

Il distintivo da mitragliere e  tecnico di volo è stato premiato in una scatola blu scuro. L'interno aveva il coperchio superiore blu rivestito in raso e blu flocage in quello inferiore. Le due metà sono state incernierate nella parte posteriore e garantiti da un dispositivo di fermo a spilla a molla in tensione. Sul coperchio esterno in rilievo Luftwaffen WS = = Fliegerschutzen Abzeichen, Bordmechanikerabz , in caratteri d'argento. Il distintivo veniva indossato sul lato sinistro vicino alla tasca, e sotto la  Croce di Ferro di prima classe.

Ogni destinatario aveva una annotazione nel Soldbuch. Un documento del premio veniva consegnato in un secondo momento.



Produttori

Caratteristiche

Prezzo in €

     

CE Juncker Berlin SW

Tombak, marcato

1200

 

Zinc, maker marcato

600-750

Other makers

Tombak, con o senza marchio

550-650

 

Zinc, marcato

400-500

 

Zinc, senza marchio

400-450


Distintivo da mitragliere e tecnico di volo non qualificato (Unqualified Air Gunners/Flight Engineers Badge)

Il distintivo da mitragliere e tecnico di volo non qualificato è stato istituito il 25 aprile 1944. Il distintivo era per personale, agendo in qualità di artiglieri, che avevano preso parte ad un minimo di dieci voli combattimento. Il numero poteva essere abbassato se il destinatario veniva ferito durante uno dei voli. Questo abbassamento dei requisiti è stato un tentativo di premiare comunque i piloti, la maggior parte degli artiglieri qualificati aveva ceduto alle sorti della guerra.

 

Il design del distintivo era identico al modello 1942, con l'eccezione che i colori della corona erano invertite - cioè, una corona nera e un aquila d'argento. E' improbabile che il distintivo fosse sempre prodotto in zinco rispetto a qualsiasi altri metalli o kreigsmetal. Nessuna particolare confezione di presentazione fu progettata. Tuttavia, i documenti di aggiudicazione (rari) esistono.

Qui sotto il documento del premio per il distintivo del mitragliere e tecnico di colo non qualificato. Interessante notare che il destinatario era un tenente. Come cannonieri di solito erano uomini arruolati, si capisce che il destinatario potrebbe essere stato in qualche ramo ufficiale della Luftwaffe (Segnali, Amministrazione, ecc.) trasferiti al settore del volo, che aveva un disperato bisogno di manodopera in quel momento critico della guerra.


Distintivo da pilota d'aliante (Glider Pilots Badge)

Uno dei più rari distitntivi della Luftwaffe, il distintivo pilota di aliante è stato istituito il 16 dicembre 1940. E' stato assegnato a piloti che avevano completato con successo il corso di formazione per aliante.

 


Il distintivo è caratterizzato da una corona argentata con foglie di quercia con una svastica alla base. I rami superiore ed inferiore della svastica possono essere tagliate o intere. Un aquila anodizzata nera è fissata alla corona da due minuscoli rivetti tondi, le ali dell' aquila  sono ampiamente aperte con le zampe piegate vicino al corpo. Gli artigli sono generalmente ben dettagliati e rifiniti a mano, e le creste sono brunite.

Il sistema di fissaggio dipende dal produttore, anche se è in genere una cerniera cilindrica tonda saldata alla corona come con tutti i distintivi delle Luftwaffe.

Sui distintivi da pilota d'aliante di qualità inferiore c'è una cerniera e un gancio fissato  con piastre di saldatura. Il perno intorno all'ago e il gancio sono poi saldati alla corona.

Il distintivo è stato costruito in alluminio, nichel-argento , Tombak, o zinco.

Sembra che esista una prima produzione, che ha costruito il distintivo con lo stesso design ma con un' aquila più grande.

Il distintivo era disponibile anche in versione stoffa (nella foto più in basso nella pagina).

 

 

Di seguito la lista dei produttori conosciuti:

C. E. Juncker Berlino
G. H. Osang DRESDA
W. DEUM Lüdenscheid
BSW
Senza marchio 


  Misure di un distintivo marcato Juncker tipo:

Corona: 55,3 millimetri x 41,7 millimetri
Corona: 55,3 millimetri x 41,7 millimetri
Croce: 11,4 millimetri
Cerniera: 12,3 mm x 2.5 mm
Aquila: 15,1 mm X 52,6 millimetri


Il distintivo è stato presentato in una scatola blu scuro nel cui interno era composto da un velluto blu o flocage blu. Il coperchio superiore è foderato da una seta viola/blu, con il nome del premio stampato in argento sulla parte esterna dal coperchio superiore.

Un certificato è stato presentato al pilota e il premio del distintivo veniva annotato nel
Soldbuch.

Il premio veniva indossato sulla tasca superiore sinistra della divisa. Solo alcune immagini esistenti mostrano il suo indosso a destra.

Il distintivo è stato presentato a tutti i piloti di alianti che hanno completato il corso obbligatorio di formazione certificata.

 

Produttore

Caratteristiche

  Prezzoin €

     

CE Juncker Berlin SW

Tombak, marchiato

2.800-3.200

 

Zinc, marchiato

1.600-2.000

BSW

Tombak

2.200-2.800

 

Zinco

1.100-1.300

 

Cavaliere del Reich - Feldwebel Willi Schaedler


Distintivo celebrativo del volo (Flyers Commemorative Badge)

Il ministro dell'aviazione e il Comandante in Capo della Luftwaffe aveva istituito il 26 marzo 1936 il distintivo celebrativo del volo . Il distintivo è stato assegnato al personale congedato con onore dalle loro funzioni a bordo e comprendeva piloti, osservatori, artiglieri aerei e paracadutisti.

Produzione e informazioni tecniche

Il Distintivo celebrativo del volo è caratterizzato da un'aquila appollaiata in cima a una roccia circondata da una corona di foglie di quercia. La corona era d'argento lucido e l'aquila è stata ossidata per dargli un aspetto scuro. Foto di guerra mostrano i distintivi con e senza la zona vicino le zampe e la coda tagliata.

Riconoscimenti con questo distintivo hanno avuto luogo prima dello scoppio della guerra e poteva essere prodotto solo in alluminio e argento 800. Distintivi di qualità inferiore sono state prodotte in sostituzione al tempo di guerra o duplicati e non erano pezzi di riconoscimento ufficiale.

Questo distintivo è uno dei più rari  della Luftwaffe . Come per tutte le altre medaglie dovrebbe essere analizzato un originale per familiarizzare con gli esempi conosciuti e le loro caratteristiche di produzione.

 

Presentazione, indosso e documenti

Il premio era stato autorizzato per essere indossato con qualsiasi uniforme sul petto a sinistra. Versioni in miniatura sono stati ammessi su abiti civili.

Criteri di aggiudicazione e Statistiche

I requisiti minimi necessari per il personale in attività, di riserva e titolari del distintivo di volo della Prima Guerra Mondiale a qualificarsi per Distintivo celebrativo del Volo era quello di possedere quattro anni di servizio, tutti gli altri avevano bisogno di un minimo di quindici anni di servizio. E 'stato possibile ricevere il premio se si era stati congedati a causa di un incidente di volo. In caso di morte in incidente aereo il premio veniva assegnato agli eredi.

 

Marchio

Caratteristiche

Price in €

CE Juncker Berlin SW

Tombak, marcato

5.000-7.000


Distintivo per paracadutisti (Parachutists Badge)

Il 1 ° aprile 1935, il generale della polizia di Stato del Gruppo Goring ridesignato Generale del Reggimento Göring , diventando parte delle forze aeree  fino a 23 Settembre 1935. Parti di questa unità (I. Jäger -Bataillon/RGG Pionier-Kompanie/RGG e 15) sono stati trasferiti a Döberitz nel gennaio 1936 per la formazione dei paracadutisti. Queste truppe dovevano essere i quadri dei futuri paracadutisti tedeschi  e furono separati dall'unità nel marzo 1938.

 

Per riconoscere questi pionieri temerari, il Distintivo paracadutisti è stato istituito il 5 novembre 1936 dal Ministro delle Forze Aeree del Reich e Forze Aeree Oberbefelschaber (registrato nel Force''Official Air Gazette '[16 Nov / n ° 475 610 612]).

Produzione e informazioni tecniche

Il distintivo è costituito da un'aquila dorata in picchiata che stringe la svastica tra gli artigli ed è fissata alla corona da due piccoli rivetti tondi (eccetto il modello GWL). La corona è formata con foglie di alloro a sinistra e foglie di quercia a destra, ed è di un luminoso argento o argento ossidato scuro con le creste brunite.

Il sistema di fissaggio è tipico del Distintivi della Luftwaffe. Si compone di un perno ad ago sottile (punta arrotondata o appuntita) e gancio a forma di "C". Alcuni produttori hanno una particolare forma della cerniera (almeno GWL, BNL, ASSMANN). Il distintivo è stato costruito in argento-nickel , Tombak e zinco.

 

Le seguenti misure sono solo indicativi e in relazione ai Distintivi osservati:

Altezza: 52,1 millimetri per 53,9 millimetri
Larghezza: 41, 8 mm per 43,3 millimetri
Aquila: 49mm per 50,7 millimetri
Peso: da 20.11 gr. a  43.98gr

Diversi produttori hanno realizzato questo distintivo. Il loro nome o logo è inciso sul retro generalmente dell'aquila.

 

Il seguente elenco di produttori non è esaustivo:

 

C.E. JUNCKER BERLIN SW
IMME & SOHN BERLIN
W.DEUMER LÜDENSCHEID
G.W.L. (Gebrüder Wegerhoff Lüdenscheid)
G.H. OSANG DRESDEN
P. MEYBAUER BERLIN
B&NL (Berg & Nolte Lüdenscheid)
A (Assmann)
J.F.S. (Josef Feix & Sohn)

 

Una versione in stoffa ricamata con filo di metallo prezioso, filo di cotone, fu autorizzato ad essere indossato sull'uniforme solo fino al 1942 (anche se a dispetto delle norme, ha continuato ad essere indossato fino alla fine della guerra.

Presentazione, indosso, documenti
  
Il distintivo è stato indossato sull'uniforme sulla tasca sinistra in alto  o sullo stesso posto sulla giubba di volo 
(Fliegerbluse ) o uniforme di gala

Il distintivo veniva presentato in una scatola blu scuro con la scritta ’Luftwaffe=Fallschirm=Schützenabz con lettere d'oro. Veniva consegnato con un certificato . Esistevano diversi formati , principalmente in formato A4, poi in DIN A 5

Criteri di aggiudicazione

I criteri di aggiudicazione furono cambiati durante la guerra. Dal 1941 al  1944 progressivamente qualsiasi specialista (fucilieri, amministrazione, medici) fu autorizzato a portare il distintivo dopo aver eseguito la formazione del salto.

 

Marchio

CCaratteristiche

Prezzo in €

     

CE Juncker Berlin SW

Tombak, 1.modello, marcato

1.300-1.500

 

Tombak,marcato

900-1.200

 

Tombak, senza marchio

800-900

Altri marchi

Tombak, con o senza marchio 

700-1.000

 

Zinco, con o senza marchio

450-600

Distintivo della contraerea (Anti-Aircraft War Badge - Bronze)

Il distintivo da combattimento della contraerea  fu autorizzato il 10 gennaio, 1941da Reichmarshall Hermann Göring. Era stato progettato da W.E. Peekhaus di Berlino nell'estate del 1940.

Il distintivo è costituito da un cannone antiaereo 88 millimetri, circondato da una corona di foglie di quercia, sormontato da un aquila Luftwaffe saldata o rivettata. Sul retro vi è un sottile perno ad ago rotondo. Nella maggior parte dei casi, può esistere un taglio arrotondato nella porzione sotto la canna del fucile.

 

Il distintivo è stato fabbricato in tombac e più tardi in zinco.

 

Altezza: 56,3 millimetri per 56,9 millimetri

Larghezza: 43.5mm a 46 millimetri

Aquila: 39,9 millimetri per 40,9 millimetri

Peso: da 26g a 41.8g

 

Nel gennaio 1941, la società di CE Juncker Berlino era responsabile della produzione, poi seguirono altri produttore. Altri produttori sono:

 

 

BREHMER Markneukirchen GB (Gustav Brehmer Markneukirchen)

CE JUNCKER BERLIN SW (esiste tale fattispecie anche senza marchio)

A (Assmann & Sohn) W in un cerchio (Werstein Jena)

WH (Walter Henlein) G

WL (Gebrüder Wegerhoff Lüdenscheid)

Senza marchio, alcuni in zinco

 

Il distintivo era presentato in una scatola di cartone blu scuro contrassegnati con le parole in oro "Flak = Kampfabz" o "Luftwaffen = Flak = Kampfabz". Il coperchio superiore è foderato di seta o carta blu, la parte in basso è di velluto blu o flocage. Veniva indossato sulla tasca superiore sinistra dell'uniforme. E 'stato presentato con un certificato e la sua attribuzione veniva registrata nei documenti personali (Soldbuch, Wehrpass).

 

Questo distintivo veniva assegnato in riconoscimento per i combattimenti della contraerea e quelli a terra, fino all'istituzione del distintivo da combattimento a terra. Tutto il personale della difesa d'artiglieria aerea comprese le unità di controllo radar e unità di ricerca con la luce erano eleggibili per il distintivo. L'attribuzione è basata su la sommatoria di punti ed erano necessari 16 punti. Venivano guadagnati nel modo seguente:

 

1 punto - Scoperto il primo aereo in arrivo per mezzo di 150 centimetri o 60 centimetri di luce di ricerca con mezzi acustici.

2 punti - Partecipazione all'abbattimento di un aereo nemico per mezzo di fuoco a terra (batterie AA in primo luogo, ma potrebbe anche essere mitragliatrice o colpi di fucile). La partecipazione l'abbattimento di un aereo nemico accecando il velivolo con le luci di ricerca.

4 punti - azione come sopra, ma senza la partecipazione di altre divisioni.

 

 

 

Produttore

Caratteristiche

Prezzo in €

     

CE Juncker Berlin SW

Tombak, marcato

350-380

Altri marchi

Tombak, con o senza marchio

300-350

 

Zinco, con e senza marchio

200-300


Distintivo per combattimento a terra (Ground Combat Badge)

Il distintivo per Assalto a terra della Luftwaffe è stato progettato dal professor von Weech di Berlino ed istituito da Hermann Goring il 31 marzo 1942 per onorare il personale dell'Aeronautica che avevano preso parte ad azioni militari terrestri. Le persone che erano state precedentemente premiati con la Medaglia d'Assalto Generale, Distintivo d'Assalto di Fanteria o la Medaglia d'assalto con carro armato, da quella data  li avrebbero sostituiti con questo distintivo.

Produzione e informazioni tecniche

 

Il distintivo d'Assalto a terra è composto da un'aquila volante della Luftwaffe sopra una nube di tempesta, che genera un fulmine che colpisce terreni accidentati. Nella maggior parte dei casi, l'aquila della Luftwaffe è un pezzo separato stampata in nichel ed è rivettata sulla parte superiore sul contorno del distintivo. Questo può essere fatto sia da tre rivetti a cupola, da due rivetti a cupola, o da un rivetto a filo. Su alcuni distintivi da guerra di tarda produzione, l'aquila è fusa come parte integrante dello stesso distintivo e non come un pezzo separato.L'aquila ha le ali che sporgono dalla corona di foglie di quercia che la circonda. Questi distintivi sono stati prodotti sia in argento che con la corona annerita.

Alla base del distintivo è raffigurato una fascia che lega su ogni lato mezza foglia di quercia che sale per sette mazzi di tre foglie di quercia che compongono la corona. La fine dei mazzi arriva fino all'apice del distintivo. La corona è separata dalla nube di tempesta da tre aree vuote situate su entrambi i lati e sopra la nuvola.

 

Il distintivo misura 56 millimetri per 43 mm e la larghezza della corona varia tra i 7 e 7,5 millimetri. L'aquila ha un'apertura alare di 41,5 millimetri e l'altezza dell'aquila compresa la svastica è 21mm.

Il rovescio del distintivo è piatto e può supportare una varietà di cerniere. Ci sono tre tipi distinti. La prima è una cerniera convenzionale caratterizzato da due pezzi fusi con il distintivo all'estremità della cerniera con al centro il perno che di solito è ampio e "panciuto". Il secondo tipo è costituito da una cerniera convenzionale, che è saldata direttamente sul distintivo. Il terzo ha una cerniera che ha il gancio integralmente fuso nel distintivo durante la fabbricazione. Il secondo e terzo tipo, hanno perni ad aghi tenuti da un attacco a cilindro che comprende un gancio a forma di "C" attaccato al distintivo da una piastra, o incassato nel distintivo stesso.

Presentazione, indosso e documenti

 

Il distintivo d'Assalto di terra della Luftwaffe è stato assegnato sia in una scatola nera in similpelle con una fodera di seta e base di velluto blu, o un pacchetto di carta. Un documento di autorizzazione veniva presentato con essa, e le annotazioni corrette sono state effettuate nel Wehrpass e nel Soldbuch dei soldati.

 

Come la maggior parte dei distintivi di guerra della Wehrmacht, la decorazione veniva indossata sul lato sinistro della divisa.

Criteri di aggiudicazione

 

Il premio è stato presentato alle divisioni di campo della Luftwaffe che sono stati impegnati in combattimento a fianco dei loro compagni nelle forze armate terrestri. Esistevano 22 divisioni di campo della Luftwaffe completamente attrezzate, tra i quali la famosa divisione d'elite "Herman Goring" , che erano sotto il comando diretto dello stesso Goring fino al luglio del 1944. Le divisioni erano controverse come molti nel comando della Wehrmacht poichè si pensava a loro come uno spreco di risorse preziose che avrebbero potuto essere meglio utilizzate se impiegate insieme alle forze della Heer in ritirata. Anche se ci sono stati gli scettici, si deve constatare che le divisioni meglio addestrate della Luftwaffe hanno dato una buona prova di sé in combattimento di terra al fianco dei loro fratelli in armi.

Al fine di ricevere il distintivo da combattimento a terra, dovevano essere soddisfatti i seguenti criteri:

 

Coinvolgimento in tre scontri separati su giorni diversi.

Essere ferito in un impegno.

Essere premiato con una decorazione in un impegno.

Un membro ucciso in azione veniva automaticamente assegnato il distintivo.

 

Paracadutisti e artiglieri d'assalto potevano anche ricevere questo premio a condizione che abbiano  soddisfatto i criteri di cui sopra.

Distintivo d'Assalto della Luftwaffe Classe 25, 50, 75 e 100

 

Mentre la guerra continuava, la necessità di decorare gli assi di terra della Luftwaffe aumentò e l'11 novembre 1944, sono stati introdotti i distintivi numerati della Luftwaffe. Questi distintivi erano leggermente più grandi e comprendeva un piccolo riquadro alla base del distintivo con il numero che rappresenta il numero di attacchi d'assalto del destinatario che aveva partecipato. A causa della sua tarda istituzione, alla fine questi distintivi sono estremamente rari, in realtà vi è dibattito se sono o non sono stati mai effettivamente presentati.

Esiste  una variante priva del classico rivetto per il fissaggio dell'aquila; la produzione di tali esemplari durò soltanto per un breve periodo. Ricordiamo che a seconda del modello e del costruttore si possono trovare Erdkampfabzeichen sia con, che senza rivetti di fissaggio.

Marchio

Caratteristiche

Prezzo in €

 
   

 

Tombak, con o senza marchio

300-400

  Diversi marchi

Zinco, con o senza marchio

200-350

 

Zinco, variazioni successive

150


Distintivo da combattimento tank ( Tank Battle Badge)

Il 3 novembre 1944 il Reichsmarshall Göring istituì il Distintivo Battagla con i carri armati (Tank Battel Badge), più comunemente conosciuto come il Distintivo Panzer della Luftwaffe, per onorare le truppe delle divisioni panzer nel settore della Luftwaffe. Fino a quel momento il personale qualificato della Luftwaffe sono stati insigniti con il Distintivo appropriato Heer Panzer.

L'ordinanza richiamava due forme fondamentali del distintivo. Il primo stile consisteva in una corona d'argento e foglia di quercia Luftwaffe, il volo di un'aquila con un panzer nero al centro. Questi distintivi sono stati assegnati ai comandanti dei carri armati, artiglieri, piloti, uomini radio , squadre di riparazione e il loro personale medico.

Il secondo stile è identico al primo tranne la corona di foglie di quercia che era di colore nero. I Panzer Granatieri, le unità di ricognizione corazzati, e il personale medico ad essi assegnati, furono tutti idonei per questo genere.

 

Produzione e informazioni tecniche

Il Distintivo della Luftwaffe Panzer è costituito da una corona ovale composto da otto foglie di quercia a sinistra e per il fatto che il carro armato sporge dal centro e sole sette foglie di quercia a destra. Un nastro è posizionato sulla base della corona e di un'aquila della
Luftwaffe che vola  si trova nella parte superiore.

Presentazione, indosso e documenti

Il distintivo è stato consegnato in un sacchetto di carta con il nome del premio stampato sulla parte esterna. Il documento del premio doveva essere riconosciuto con il nome dei destinatari, grado, unità, e la firma di autorizzazione di un ufficiale. Il Distintivo della Luftwaffe Panzer è stato portato sulla tasca sinistra della divisa e (come per tutti i distintivi) poteva essere indossato in abiti civili sotto forma di spilla in miniatura.

 

Criteri di aggiudicazione

Entrambi gli stili del distintivo sono stati assegnati con tre impegni in combattimento in tre giorni diversi. Come accennato in precedenza le versioni argento inghirlandate sono stati assegnati agli equipaggi panzer, squadre di riparazione, e il personale medico assegnato a loro, mentre la versione nera inghirlandata è stato assegnato a granatieri panzer, unità blindati di ricognizione, e il loro personale medico

Avviso per il collezionista

Grazie alla loro tarda istituzione, questi premi sono estremamente rari. Diffidare l'acquisto di un esemplare se non si conoscono gli originali.

 

Numerate Luftwaffe Badge Panzer - 25,50,75,100

Il 10 novembre 1944, appena una settimana dopo l'introduzione del Distintivo standard della Luftwaffe Panzer, Reichsmarshall Göring aveva introdotto quattro nuove classi di distintivo panzer per 25, 50, 75 e 100 impegni. Queste distintivi erano più grandi del distintivo originale ed erano caratterizzati da un piccolo riquadro
alla base della corona contenente il numero appropriato degli impegni.

ATTENZIONE: questi distintivi sono estremamente rari, se non impossibile, da trovare. È altamente improbabile, ma qualche esemplare è stato prodotto.


Distintivo da battaglia sul mare ( Sea Battle Badge)

Istituito il 27 novembre 1944, per ordine del Reichmarshall Hermann Göring, la Medaglia Battaglia Navale è stato l'ultimo distintivo da guerra istituito dalla Luftwaffe. Dal momento che i tedeschi non avevano navi portaerei o un ramo d'aria della marina, tutto il personale che eseguiva le funzioni dell'Aviazione cadde sotto il controllo di Göring e della Luftwaffe.

 

Il distintivo di Battaglia della Marina doveva essere assegnato agli equipaggi delle navi di approvvigionamento della Luftwaffe, aria / mare,e lanci di soccorso e altre navi speciali di superficie . Erano ammissibili ad ottenere il premio tutti i militari, il personale ufficiale e civile della Luftwaffe. Non poteva essere assegnato nelle stesse condizioni che avrebbero dato il diritto ad essere premiati con i distintivi di guerra della marina, o al personale di volo.

 

Qui sotto sono raffigurati due roproduzioni per il solo scopo rappresentativo

Criteri di aggiudicazione

 

 

Questo distintivo è stato assegnato sulla base di un accumulo di giorni in mare, con un giorno che equivaleva a 10 ore in mare. I criteri di aggiudicazione furono i seguenti:

 

1. I Comandanti degli equipaggi navali di rifornimento e di altri mezzi di superficie Luftwaffe.

 

 

A. 60 giorni sul mare a Nord o Est, tra 5 e 20 gradi di longitudine e 60 ° gradi di latitudine a sud, o

B. 20 giorni sul mare nel Mediterraneo, compreso il Mar Egeo e Mar Nero.

 

2. I comandanti e gli equipaggi di aria / mare del lancio di salvataggio

 

A. 20 giorni in mare con un minimo di una missione di salvataggio o di tre ore di mare ogni giorno.

B. 10 giorni di mare con un salvataggio di successo.

Informazioni tecniche

 

Il distintivo doveva avere una corona dorata, con l'aquila e la svastica Luftwaffe in argento posti in altro con una nave sul mare di metallo scuro nel centro ,inclinato di 30 gradi a destra. Come è il caso con tutti i distintivi di guerra, doveva essere indossato sul taschino sinistro. Un documento del premio avrebbe accompagnato il distintivo.

 

Nonostante il distintivo fosse formalmente autorizzato e come illustrato e descritto nella Luftwaffe Verordnungs-Blatt, non ci sono elementi di fatto che lo stesso distintivo fosse mai stato effettivamente prodotto, con l'eccezione di uno o due prototipi. Esistono documenti del premio, ma non vi è alcuna prova che il distintivo fosse stato assegnato insieme ai documenti.

Spilla della giornata operativa di volo del caccia (Day Fighter Operational Flying Clasp)

Per riconoscimento al tipo e al numero di voli operativi compiuti da alcuni equipaggi e altro personale della Luftwaffe, il FRONTFLUGSPANGE (letteralmente "spilla di volo del fronte") è stato progressivamente introdotto a partire da gennaio 1941.

Comunemente chiamato dai collezionisti come barretta di volo o spilla di volo operativo o ancora Spilla dello Squadrone, questi distintivi sono costituiti da un dispositivo centrale circondato da una corona di foglie di alloro incastonata tra due 'ali' di foglie di quercia. Nella maggior parte dei disegn, la svastica onnipresente è posto alla base della corona. La spilla misura circa 7.5cm x 2.5cm. Il dispositivo centrale si distingue tra i tipi di volo intrapresi. Il colore della spilla, con l'eccezione del centro che di solito è annerito, identifica il numero di voli raggiunto. Così, la spilla di bronzo è stata assegnata per 20 voli, la spilla in argento per 60 voli e quella in oro per 100 voli.

Si noti che un volo è stato considerato "operativo" se si era impegnati col nemico penetrando nel suo spazio aereo da una certa distanza. Se il numero di ore in aria superava una certa quantità in una singola 'uscita', ciò poteva anche essere considerato come più di un volo per il raggiungimento di un riconoscimento della spilla Operativa del volo.

Il dispositivo centrale della freccia alata rivolta verso l'alto indica che il premio è per il Giorno del Combattente a Corta Gittata. La freccia alata rivolta verso il basso indica Giorno del Combattente a Lunga Gittata e, prima di aprile 1944, Air Ground Support.

Il rovescio di questa spilla evidenzia la tipica costruzione del perno e del gancio che si trova su questi premi. L'ampio perno conico è quasi sempre presente, anche se con qualche variazione di forma e colorazione si trovano sulle spille della tarda guerra di "RS & S" che sono un'eccezione avendo un perno ad ago e una cerniera tonda. Si noti l'assenza del marchio produttore sul precedente esempio .... la maggior parte delle spille, in particolare quelli di produzione iniziale, sono senza marchio. Alcuni dei produttori sono:

G.H. Osang
Dresden 
R.S.& S. 
R.S.S. 
R.K. 
F & B.L.
BSW (all'interno di un quadrifoglio) 
M. Kunststoff
Gablonz 
C.E. Juncker
Imme & Sohn

 

Il materiale ed i  metalli usati nella costruzione di questi distintivi erano come quelli utilizzati per altri riconoscimenti militari tedeschi del periodo.

Le spille venivano presentate in una piccola custodia rettangolare blu scuro con il nome del premio impresso sul coperchio in oro. Queste custodie, misurano circa 9 x 4 x 1,5 cm. I materiali comunemente usati per la linea di produzione erano: seta bianca per il coperchio e un flocage color crema per la base. Alla fine della guerra, le spille sono state spedite in una busta di carta semplice, simile ad altri premi del periodo.

Un documento accompagnava la concessione di una spilla. Questo era il documento per la spilla Combattente di Bronzo assegnato a Unteroffizier Rudolf Langenstroer, un pilota che ha volato con JG4. Si noti la figura attraente della spilla in alto. Questa è la solita dimensione DINA5 (15 x 21cm) del documento.

 Questa foto mostra l'asso del volo Hannes Trautloft e ci mostra il corretto posizionamento del premio sulla divisa.

Spilla da Combattimento Corpo a Corpo (Close Combat Clasp)

Il 3 novembre 1944, Herman Göring aveva creato nuove decorazioni per gli uomini della Luftwaffe, uno dei quali era la Spilla da Combattimento Corpo a Corpo Luftwaffe, con l'ordine di seguito tradotto,

 

"I Reichsmarschall Reiches des e comandante della Luftwaffe.

 

1574. Leggi per l'introduzione di una spilla di combattimento corpo a corpo e di aggiudicazione premio Panzer della Luftwaffe.

 

A causa della sempre maggiore frequenza che le truppe della Luftwaffe, specialmente Fallschirmjaegers, ad essere coinvolti in combattimenti a terra su tutti i fronti e in considerazione del tipo di combattimenti cui sono coinvolti, ho deciso di introdurre una serie di nuovi tipi di distintivi da combattimento della Luftwaffe".

"Per complimentarmi con le versione dellìesercito , io istituisco come premio per il coraggio visibile nel corpo a corpo, con armi leggere e mezzi in corpo a corpo, e come un incentivo alla devozione al dovere "la spilla da combattimento Luftwaffe" e se stessi per aver dimostrato in combattimento come membro di una unità panzer, panzerrecon o Panzergrenadier della Lufztwaffe "il premio combattimento Panzer della Luftwaffe"

 

La concessione di distintivi di combattimento della Luftwaffe deve essere in base alle leggi in vigore. I responsabili ufficiali superiori devono essere ritenuti responsabili per quanto segue della presente legge".

 

Lo stile di fabbricazione sarà dettata dal comandante del personale e  i comandanti Nazionalsocialisti della Luftwaffe.  HQ Ofthe Ob.D.L. 3.11.44 "

 

 

Fabbricazione

 

La forma di base della Spilla per Combattimenti Corpo a Corpo è come quella della Spilla Operativa di volo meno la svastica nella parte inferiore della corona. L'aquila stringe una svastica, che ha direttamente sotto una baionetta e una bomba a mano che attraversa l'un l'altro. La corona con foglie di quercia varia di colore a seconda della classe del premio (Bronzo, Argento, Oro), ma l'aquila è sempre in argento ossidato.

Presentazione, indosso e documenti

 

Il distintivo si doveva indossare direttamente sopra il taschino sinistro e se il destinatario indossava una barra a nastro, doveva essere 1 cm sopra detto dispositivo.

 

Uno dei primi premi di bronzo è stato riconosciuto al Obergefreiter Alberto Mählamann della divisione Herman Göring il 19 dicembre 1944. Il mese successivo, Hitler consegnò il primo premio d'oro ad un sottufficiale.

 

Nessuna informazione è attualmente disponibile sui documenti di questo distintivo.

Criteri di aggiudicazione

 

Il distintivo fu diviso in tre classi come segue:

 

Classe I - Bronzo, guadagnato dopo 15 giorni di combattimento corpo a corpo, ridotto a 10 giorni se il candidato era stato ferito

Classe II - argento, guadagnato dopo 30 giorni di combattimento corpo a corpo, ridotto a 20 giorni se il candidato era stato ferito.

Classe III - Oro, ottenuto dopo 50 giorni di combattimento corpo a corpo, ridotto a 40 giorni se il candidato era stato ferito.

 

Poiché il premio è stato istituito così tardi nella guerra, fu riconosciuto retroattivamente secondo quanto segue:

 

Otto mesi di servizio - credito di cinque giorni di combattimento.

Dodici mesi di servizio - credito di dieci giorni di combattimento.

Quindici mesi di servizio - credito di quindici giorni di combattimento.

 

Personale della Luftwaffe che hanno ricevuto la classe Oro avevano diritto ad un congedo 21 giorni, un lusso raro nel quinto anno della guerra.

Spilla dei voli operativi dei bombardieri (Bomber Operational Flying Clasp)

La spilla per i voli operativi dei bombardieri pesanti, medi e da immersioni  è stato introdotto da Reichmarshall Hermann Göring il 30 gennaio 1941, insieme a due altre spille, in una serie di otto che sono stati istituiti in diversi momenti durante la guerra al fine di premiare il numero crescente dei voli operativi ottenuti dal personale specializzato della Luftwaffe. Tutte e otto le spille sono state assegnate in tre gradi: bronzo per una ventina di voli operativi, argento per sessanta voli operativi, e oro per 110 voli operativi. Oltre alle tre spille originali, altre cinque spille per più voli operativi sono stati introdotti tra novembre 1941 e aprile 1944, e da metà del 1942 molti piloti ed equipaggi avevano superato il numero di voli operativi necessari per l'aggiudicazione delle spille, così il 26 giugno 1942, Reichsmarschall Herman Göring introdusse un ciondolo a seconda dei voli operativi oltre i 110 con un determinato numero di voli operativi necessari per l'aggiudicazione del tipo di spilla. Nel caso dei bombardieri pesanti, medie e immersioni il ciondolo a stella significava 400 voli operativi. Il 29 aprile 1944 è stato introdotto un ciondolo numeratocon  i numeri che rappresentavano i voli operativi che superavano addirittura il prescritto numero richiesto per il  ciondolo a stella. I ciondoli numerati iniziavano da "200" per salire a  "2000" con incrementi di 100.

Spilla volo operatore da ricognizione (Reconnaissance Operational Flying Clasp )

Il dispositivo centrale della testa dell'aquila rivolta a destra indica il premio di Ricognizione , Avio-Marina salvataggio e aviatori meteorologici. In questo esempio non marcato il "ciondolo a stella" attaccata alla barretta di base ... i voli operativi presto cominciarono a superare il 110 che prevedeva il premio in oro, si è reso necessario allora per premiare questi risultati, migliorando il distintivo. Introdotto nel giugno 1942, il ciondolo rappresenta il completamento dei seguenti numeri di voli operativi:

Squadroni di trasporto e di Aliante - 500 Bombe da immersione

 

Giorno del Combattente a lunga gittata , squadroni aerei di supporto a terra - 400

Bombardieri, Salvataggio Avio-Marino, Squadroni meteorologici - 300 Ricognizioni

Squadroni di combattimento notturno- 250

 

L'altra caratteristica da notare di questo distintivo  è che è realizzato in lega di zinco. Questi distintivi vengono comunemente trovati con il colore originale sbiadito, o addirittura, inesistente, essendo stata assorbita nel tempo dal metallo di base. L'Autore Adrian Forman descrive questi come "grezzi", e certamente valgono meno soldi sul mercato dei collezionisti. Tuttavia, generalmente mantengono un solido standard di costruzione con dettagli nitidi.

 

Spilla di volo operativo da trasporto e aliante (Transport & Glider Operational Flying Clasp)

Qui il dispositivo centrale dell'aquila Luftwaffe vola a destra e indica il premio per l'equipaggio degli Squadroni da trasporto e di Aliante. Si noti che su questa spilla la svastica è portata dall'aquila, a differenza di tutti le altre spille dove si dispone alla base della corona d'alloro.

Spilla per operazioni di volo operativo notturno (Night Fighter Operational Flying Clasp)

La spilla premiava i voli notturni e si differenzia dal colore scuro della parte centrale. 

Spilla supporto da terra per i voli operativi (Air to Ground Support Operational Flying Clasp)

Creata nel mese di aprile 1944, il dispositivo centrale del spade incrociate indica il premio per gli aviatori degli Squadroni da Supporto a Terra .... il "Schlachtflieger". In precedenza a questo personale era stato assegnato la spilla con la freccia alata capovolta (vedi sopra).

Spille con il pendente a stella numerato
Spille con il pendente a stella numerato

LE VALUTAZIONI DELLE SPILLE DEI VOLI

 

 

SPILLA

CARATTERISTICHE

PREZZO IN €

     

Combattenti di giorno

Oro con Pendente, Tombak

1.000+

 

Oro con Pendente, Zinco

900+

 

Oro, Tombak

900-1.000

 

Oro, Zinco

650-750

 

Argento, Tombak

600-650

 

Argento, Zinco

450-500

 

Bronzo, Tombak

420-500

 

Bronzo, Zinco

350-400

     

Combattenti Notturni

Oro con Pendente, Tombak

1.500+

 

Oro con Pendente, Zinco

1.200+

 

Oro,Tombak

1.000

 

Oro, Zinco

800

 

Argento,Tombak

900

 

Argento, Zinco

800

 

Bronzo, Tombak

800

 

Bronzo, Zinco

700

     

  Combattenti di giorno a Lunga Gittata

Oro con Pendente, Tombak

1.400+

  

Oro con Pendente, Zinco

1.200+

 

Oro, Tombak

1.000-1.100

 

Oro, Zinco

900-1.000

 

Argento, Tombak

900

 

Argento, Zinco

800

 

Bronzo, Tombak

800

 

Bronzo, Zinco

700

     

Combattenti aerei a supporto di Terra

Oro con Pendente, Tombak

1.400+

 

Oro con Pendente, Zinco

1.200

 

Oro, Tombak

1.000-1.200

 

Oro, Zinco

1.000

 

Argento, Tombak

900

 

Argento, Zinco

800

 

Bronzo, Tombak

800

 

Bronzo, Zinco

700

     

Combattimento notturno a lunga gittata

Oro con Pendente, Tombak

1.500+

 

Oro con Pendente, Zinco

1.200+

 

Oro, Tombak

1.000

 

Oro, Zinco

800

 

Argento, Tombak

900

 

Argento, Zinco

800

 

Bronzo, Tombak/Zinco

600-800

     

Bombardieri

Oro con Pendente, Tombak

650-900+

 

Oro con Pendente, Zinco

600+

 

Oro, Tombak

360-420

 

Oro, Zinco

300-350

 

Argento, Tombak

290-360

 

Argento, Zinco

250-300

 

Bronzo, Tombak

260-280

 

Bronzo, Zinco

250-270

     

Ricognizione

Oro con Pendente, Tombak

1.000+

 

Oro con Pendente, Zinco

900+

 

Oro, Tombak

700-800

 

Oro, Zinco

600-650

 

Argento, Tombak

500-600

 

Argento, Zinco

400-500

 

Bronzo, Tombak

350-400

 

Bronzo, Zinco

300-350

     

Trasporto e Aliante

Oro con Pendente, Tombak

1.000+

 

Oro con Pendente, Zinco

900+

 

Oro, Tombak

750-850

 

Oro, Zinco

650-750

 

Argento, Tombak

500

 

Argento, Zinco

400

 

Bronzo, Tombak

350

 

Bronzo, Zinco

300