NSKK

Il Nationalsozialistisches Kraftfahrkorps (NSKK) era una organizzazione del Partito Nazista composta in origine da guidatori, meccanici e motociclisti. Durante la guerra, è incaricato delle riparazioni e dei trasporti dietro il fronte.

Nate come organizzazione automobilistica delle Sturmabteilungen inizialmente si occupavano del trasporto delle camicie brune nei vari luoghi in cui erano previsti raduni e agitazioni organizzate dal partito. In seguito, con la conquista del potere, le originarie "Motor-SA" vennero trasformate in NSKK e si videro assegnare un ruolo che stava a metà fra l'Automobil Club e una organizzazione nazionale di scuola guida. Esso doveva infatti promuovere la "cultura dell'automobile" nel Terzo Reich, allestire corsi di guida e sicurezza stradale, diffondere guide, carte e piantine stradali e organizzare gite ed escursioni su quattro ruote.

Progressivamente, le compagnie del NSKK vengono trasformate in unità combattenti. In origine composte da fiamminghi, incorporano successivamente dei volontari francesi (circa 2500). Questi vengono addestrati nel campo di Vilvoorde in Belgio.

Saranno impegnati contro i partigiani nel nord Italia e in Croazia.

In seguito una buona parte raggiungerà i ranghi della divisione Charlemagne nel 1944.

Membri eminenti del NSKK furono Albert Bormann (fratello di Martin Bormann), Franz Josef Strauß, Hans Globke, Carl Eduard von Sachsen-Coburg und Gotha e il principe Bernardo dei Paesi Bassi.

 

Fonte: wikipedia


Un motociclista dell'NSKK in servizio durante le Olimpiadi di Berlino del 1936
Un motociclista dell'NSKK in servizio durante le Olimpiadi di Berlino del 1936

La storia del Nationalsozialistisches Kraftfahrkorps (NSKK) inizia il 1 aprile 1930 quando il Nationalsozialistischen Automobil Korps (NSAK) fu fondato su ordine di Martin Bormann per organizzare tutti i membri del partito che erano possessori di un automobile o di una motocicletta, in una grande associazione nazionale. Esisteva gia' qualcosa di analogo fin dal 1928 nelle Sturmabteilung- SA che andava sotto il nome di "Kraftfahrstaffeln" ma era assai poco organizzato. Quando il NSAK fu costituito, il "Kraftfahrstaffeln" non vi fu trasferito ma venne riorganizzato come "Motor-SA". I membri del "Motor-SA" erano comunque automaticamente membri del NSAK ma non viceversa. Tutti i comandanti territoriali del NSKA erano ufficiali delle SA ma molti militanti non vi appartenevano. Quando l'SA-Gruppenführer Adolf Hühnlein venne nominato comandante del NSAK suggeri' di modificarne il nome in NSKK e tale modifica fu approvata dal capo delle SA Ernst Rhoem inserendola nel processo di riorganizzazione delle SA in corso.

 


Quando nel 1933 Adolf Hitler divenne Cancelliere l'NSKK raggiunse rapidamente i 30.000 membri. Dopo la "notte dei lunghi coltelli" del 1934, quando i capi delle SA furono eliminati dalle SS, il Motor-SA divenne parte del NSKK che , a sua volta, si trasformo' in un'organizzazione indipendente dalle SA. L'NSKK raggruppo' tutti i motorclub tedeschi e si espanse fino a 350.000 membri che divennero 500.000 dopo l'annessione dell'Austria.
Il 27 gennaio 1939 il NSKK fu incaricato dell'addestramento dei guidatori della Wehrmacht nelle NSKK Motor Sports Schools. Allo scoppio della guerra l'NSKK si occupo' dei trasporti per la costruzione della "Linea Sigfrido" ( la linea di difesa fortificata ad ovest ), del controllo del traffico, dell'inserimento dei civili tedeschi nei territori occupati dellUnione Sovietica ( in collaborazione con le SS nel NSKK Kommando Volksdeutsche Mittelstelle ), dell'addestramento pre e post militare, dell'assistenza ai trasporti delle forze armate, ecc.
Quando Adolf Hühnlein mori' nel 1942 il suo posto come comandante generale del NSKK fu preso dal NSKK-Obergruppenführer Erwin Kraus. 

 

Fonte: mymilitaria


Pennone per autoappartenuto all'NSKK  (Nationalsozialistische Kraftfahrkorps ) come appare dall'inconfondibile emblema cucito al centro, sui due lati.
Il pennone è stato realizzato con robusto cotone rosso, in due pezzi sovrapposti che consentono la visione della stessa immagine da entrambi i lati, sui quali sono applicati i due simboli circolari con l'emblema dell' NSKK.  
Sul perimetro esterno è presente una robusta fettuccia di pelle nera e, nella parte più larga è presente una corda con ancora il gancio metallico originale che serviva a fissare il pennone all'asta della vettura. Sull'altro lato del cordino è ancora presente l'etichetta di cartapostavi dal fabbricante con il numero di RZM ( Reichszeugmeisterei ), l'Ente che autorizzava la produzione dei riconoscimenti e dei segni distintivi destinati al partito, e il numero progressivo dell'oggetto. La punta è rinforzata con una robusta cucitura. Misura circa 38 cm. di lunghezza e 20 cm. di altezza.

 

Fonte: mymilitaria.it


LA GORGIERA

Stampato in alluminio, a mezza luna a forma di gorgiera misura circa 18 centimetri dalla punta larga superiore a punta e nove centimetri di altezza. Gorgiera è dotato di un liscio, verniciato nero, sfondo con un campo centrale in rilievo NSKK aquila con un copione, scorre striscione, "NSKK", sopra la sua testa, affiancato da rilievo alfabeto latino, "NSKK Verkehrs-Erziehungsdienst", (Traffic Service NSKK Istruzione) , tutti in alluminio naturale. Gorgiera ha anche separato, alluminio naturale, i numeri di serie con nervature orizzontali e sollevati i bordi esterni, "4260", situato appena sopra il fregio. Gorgiera ha i bordi esterni in alluminio sollevati e un rivetto in alluminio naturale per ogni punta in alto per fissare la catena di sospensione. La catena di sospensione è costituito da 25  maglie ovali assicurato tra loro da due anelli più piccoli in alluminio naturale a ciascuno.


DAGA NSKK CON CATENELLA

Lo sviluppo del NSKK, National Sozialistisches Kraftfahr Korps, (National Socialist Motor Corps), può essere fatta risalire al 1923 quando la SA, Sturm Abteilung, (Tempesta / Assalto distacco), ha introdotto una Abteilung Kraftfahr, (sezione Motor), per il trasporto il personale necessario. Nel 1928 la SA Motor sezione è stata ampliata per Kraftfahrstaffeln, (Squadroni del motore). Nel tentativo di creare un corpo nazionale  motorizzato all'interno del NSDAP National Sozialistische Deutsche Arbeiter Partei (Partito nazionalsocialista operaio tedesco),fu costituito nell'aprile 1930 il corpo NSAK, National Sozialistisches Automobil Korps, (nazionalsocialista Automobile Corpo), organizzazione ausiliaria, subordinata alla SA. All'inizio del 1931 Adolf Hühnlein è stato nominato capo della NSAK e proposto un cambio di nome per NSKK, che è stata ufficialmente accettata nel mese di aprile 1931. Il 15 dicembre 1933 il SA ha introdotto il servizio M33 pugnale che è stato il primo pugnale ufficialmente rilasciato dal NSDAP e come organizzazione ausiliario subordinato alla SA NSKK inoltre ha adottato il pugnale e corredi poco dopo la sua introduzione. Il pugnale è stato inteso come un elemento ornamentale e la progettazione è stato adattato dal professor Woenne della Scuola Solingen di Commercio che l'aveva basato sulla tradizionale svizzera del 16 ° secolo "Holbein", "Baselard" o "Basilard", pugnale da caccia con l'originale progettazione è attribuita al Hans Holbein il Giovane, (Circa 1497-1543). Originariamente i pugnali presentavano un fodero anodizzato di buona qualità e utilizzavano il nichel / argento raccordi, mentre i modelli più tardi, (circa 1938-1945), era più economico, nichel / argento finiture cromato e verniciato foderi. Il Regolamento imponeva che i pugnali fossero portati sul lato sinistro della cintura sospesa da uno specifico, appendiabiti pugnale. Poco dopo l'epurazione delle SA nella "Notte dei lunghi coltelli" nel giugno 1934, il NSKK è stato promosso ad una organizzazione NSDAP ufficiale, dato lo stato indipendente all'interno del partito e ha assorbito la Squadroni Motor SA personale. Nel maggio del 1936 Korpsführer Adolf Hühnlein decretò che il fodero del pugnale NSKK doveva essere rifinito in nero per differenziarli dal pugnale SA. A volte anche nel 1936 Korpsführer Hühnlein introdusse il Chained NSKK M36 pugnale presumibilmente nel tentativo di tenere il passo con le SS, Schutz Staffel, (La Rosa di protezione), come Reichsführer-SS, (Leader Nazionale delle SS), Heinrich Himmler aveva introdotto l'incatenato SS M36 pugnale il 25 agosto 1936. Il Chained NSKK M36 pugnale era sostanzialmente identico al servizio M33 pugnale ma inseriti un nuovo integrale, catena di sospensione. Si crede che il Chained NSKK M36 pugnale è stato destinato per indossare la schiera di NSKK-Sturmführer e superiori. Della nota: alla fine del 1934 manufatti per la NSKK, tra pugnali, passò sotto il controllo di qualità del RZM, Reich Zeug Meisterei, (National attrezzature Quartermaster) e di conseguenza sono stati contrassegnati con il logo RZM quando appropriato. Il RZM era ufficiale fondata nel giugno 1934 a Monaco di Baviera dal NSDAP come un Hauptamt Reich, (Ufficio centrale dello Stato), e si basava sulla Dipartimento della precedente SA Quartermaster . Le funzioni del RZM non erano solo di procurare e distribuire gli elementi di formazioni di partito, ma anche di approvare i disegni scelti e di fungere da supervisore controllo qualità per garantire manufatti per il Partito ha incontrato specifiche richieste e sono stati standardizzati.