IL PIANO MARSHALL QUARTA PARTE

Cosa ottenne l'Italia dall'ERP (Ente Ricostruzione Europea) in termini di aiuti...

... dopo tre anni di attività 1948-1951


Fonte originale: il generale riepilogo della pubblicazione curata dalla
"Missione Americana ERP" in Italia - Ufficio Stampa - Divisione Informazione -giugno 1951

___________________________________________________

___________________________________________

 

NOTA IMPORTANTE

I valori sotto indicati sono espressi in dollari $:
Nel 1948-51 un dollaro al cambio ufficiale valeva di media 625 lire italiane (ufficioso 650-700)
e 1 lira dell'anno 1948-51 per effetto della svalutazione corrisponde a 0,04 lire dell'anno 2000
cioè circa 25 volte il valore di allora (coefficente-svalutazione come da tabella dedicata qui > )

di ogni cifra indicata bisogna dunque moltiplicare prima per 625 volte, poi ancora per 25 volte.

GLI AIUTI IN TERMINI MONETARI

Aiuti (al 30-6-'51) in Europa pari a $ 11.708.000.000 - corrispondono oggi a lire/2000 - 190.255.000.000.000

Aiuti ( al 30-6-'51 ) in Italia pari a $ 1.289.810.140 - corrispondono oggi a lire/2000 - 20.153.283.437.500

In Italia gli aiuti sono distinti nei seguenti settori merceologici:

Alimentari $ 204.452.932 (= lire/2000 - 3.194.562.500.000
Combustibili $ 207.181.515 (= lire/2000 - 3.237.203.125.000
Materie prime e semilavorati $ 395.063.235 (= lire/2000 - 6.172.859.375.000
Macchinario vario e acciaio $ 306.086.981 (= lire/2000 - 4.782.593.750.000
Noli di 1403 navi $ 125.590.894 (= lire/2000 - 1.962.343.750.000
Prodotti agricoli $ 3.422.078 (= lire/2000 - 53.468.750.000
Varie $ 39.117.504 (= lire/2000 - 611.211.000.000
Medicinali $ 8.745.470 (= lire/2000 -136.647.968.750


i prestiti a industrie italiane tramite l'IMI-ERP-ARAR furono $ 260.214.404
(pari a lire/2000 - 4.065.850.062.500)


Il metodo utilizzato fu quello del prestito condizionato. Dollari prestati contro l’impegno della controparte ad acquistare in America i prodotti necessari. Dato che l’esito del secondo conflitto mondiale lasciò gli Stati Uniti in una posizione di schiacciante superiorità economica, la maggiore necessità del dopoguerra per il governo USA, era quella di mantenere alto lo straordinario livello di produzione raggiunto, e i conseguenti indici di reddito e occupazione. Per questo motivo agli americani risultava conveniente finanziare con fondi pubblici le importazioni di altri paesi che, acquistando negli Stati Uniti i prodotti necessari mantenevano alto il reddito nazionale americano, evitando così il rischio di una contrazione dell’economia statunitense.

Di questi particolari prestiti se ne avvantaggiarono 1217 industrie italiane.
Prestiti a 514 industrie di questi settori con prestiti non inferiori a $ 38.000 cad.

pari a (= lire/2000) 3.963.767.156.250

ciascun settore ricevette minimo (= lire/2000) - 593 milioni- massimo 990 miliardi
La parte del leone nel settore meccanico la fece la Fiat (e satelliti) con circa (= lire/2000) 498 miliardi


Altri prestiti a 703 industrie italiane con una media ognuna inferiore a (lire/2000) 145.203.125.

Nota: il Sud ricevette qualche briciola (100 prestiti su 7 regioni con un totale $ 788.391 - un decimo rispetto
alle altre 9 regioni che ne ricevettero invece 603 pari a $ 5.744.915. - La Calabria l' 80° rispetto alla Lombardia.

pari a (= lire/2000) 102.082.906.250

tutti i nomi delle singole aziende beneficiarie della prima come della seconda tabella,
sono elencate sotto regione per regione


Valore attrezzature scientifiche inviate in Italia dagli USA

pari a (= lire/2000 - 174.708.890.625

________________________________________________________________

QUADRO RIASSUNTIVO PER REGIONE
( gli aiuti gratuiti, i medicinali, i prestiti )


Prestiti pari a (lire/2000) 16.737.435.000 - le ditte beneficiate:

e ca. 700 Opere finanziate per la ricostruzione: Edilizia privata, Edilizia scolastica, Agricoltura, Ferrovie, Porti, Telecomunicazioni, Lavori Pubblici, nelle città e nei paesi delle singole province
(i nomi dei singoli lavori sono contenuti nel documento)



Prestiti pari a (lire/2000) 4.756.131.250 - le ditte beneficiate:

ca. 660 Opere finanziate per la ricostruzione: Edilizia privata, Edilizia scolastica, Agricoltura, Ferrovie, Porti, Telecomunicazioni, Lavori Pubblici, nelle città e nei paesi delle singole province
(i nomi dei singoli lavori sono contenuti nel documento)



Prestiti pari a (lire/2000) 301.774.590.000 - le ditte beneficiate:

e ca. 1080 Opere finanziate per la ricostruzione: Edilizia privata, Edilizia scolastica, Agricoltura, Ferrovie, Porti, Telecomunicazioni, Lavori Pubblici, nelle città e nei paesi delle singole province
(i nomi dei singoli lavori sono contenuti nel documento)



Prestiti pari a (lire/2000) 181.412.140.000 - le ditte beneficiate:

e ca. 2100 Opere finanziate per la ricostruzione: Edilizia privata, Edilizia scolastica, Agricoltura, Ferrovie, Porti, Telecomunicazioni, Lavori Pubblici, nelle città e nei paesi delle singole province
(i nomi dei singoli lavori sono contenuti nel documento)



Prestiti pari a (lire/2000) 273.128.635.000 - le ditte beneficiate:

e ca. 960 Opere finanziate per la ricostruzione: Edilizia privata, Edilizia scolastica, Agricoltura, Ferrovie, Porti, Telecomunicazioni, Lavori Pubblici, nelle città e nei paesi delle singole province
(i nomi dei singoli lavori sono contenuti nel documento)



Prestiti pari a (lire/2000) 587.211.397.500 - le ditte beneficiate:

e ca. 700 Opere finanziate per la ricostruzione: Edilizia privata, Edilizia scolastica, Agricoltura, Ferrovie, Porti, Telecomunicazioni, Lavori Pubblici, nelle città e nei paesi delle singole province
(i nomi dei singoli lavori sono contenuti nel documento)



Prestiti pari a (lire/2000) 834.158.650.000 - le ditte beneficiate:

e ca. 600 Opere finanziate per la ricostruzione: Edilizia privata, Edilizia scolastica, Agricoltura, Ferrovie, Porti, Telecomunicazioni, Lavori Pubblici, nelle città e nei paesi delle singole province
(i nomi dei singoli lavori sono contenuti nel documento)



Prestiti pari a (lire/2000) 288.795.000 - le ditte beneficiate:

e ca. 420 Opere finanziate per la ricostruzione: Edilizia privata, Edilizia scolastica, Agricoltura, Ferrovie, Porti, Telecomunicazioni, Lavori Pubblici, nelle città e nei paesi delle singole province
(i nomi dei singoli lavori sono contenuti nel documento)



Prestiti pari a (lire/2000) 5.860.871.250 - le ditte beneficiate:

e ca. 1080 Opere finanziate per la ricostruzione: Edilizia privata, Edilizia scolastica, Agricoltura, Ferrovie, Porti, Telecomunicazioni, Lavori Pubblici, nelle città e nei paesi delle singole province
(i nomi dei singoli lavori sono contenuti nel documento)



Prestiti pari a (lire/2000) 933.563.296.250 - le ditte beneficiate:

e ca. 400 Opere finanziate per la ricostruzione: Edilizia privata, Edilizia scolastica, Agricoltura, Ferrovie, Porti, Telecomunicazioni, Lavori Pubblici, nelle città e nei paesi delle singole province
(i nomi dei singoli lavori sono contenuti nel documento)



Prestiti pari a (lire/2000) 4.907.061.250 - le ditte beneficiate:

e ca. 600 Opere finanziate per la ricostruzione: Edilizia privata, Edilizia scolastica, Agricoltura, Ferrovie, Porti, Telecomunicazioni, Lavori Pubblici, nelle città e nei paesi delle singole province
(i nomi dei singoli lavori sono contenuti nel documento)



Prestiti pari a (lire/2000) 61.403.647.500 - le ditte beneficiate:

e ca. 480 Opere finanziate per la ricostruzione: Edilizia privata, Edilizia scolastica, Agricoltura, Ferrovie, Porti, Telecomunicazioni, Lavori Pubblici, nelle città e nei paesi delle singole province
(i nomi dei singoli lavori sono contenuti nel documento)



Prestiti pari a (lire/2000) 109.936.190.000 - le ditte beneficiate:

e ca. 900 Opere finanziate per la ricostruzione: Edilizia privata, Edilizia scolastica, Agricoltura, Ferrovie, Porti, Telecomunicazioni, Lavori Pubblici, nelle città e nei paesi delle singole province
(i nomi dei singoli lavori sono contenuti nel documento)



Prestiti pari a (lire/2000) 102.250.395.000 - le ditte beneficiate:

e ca. 1500 Opere finanziate per la ricostruzione: Edilizia privata, Edilizia scolastica, Agricoltura, Ferrovie, Porti, Telecomunicazioni, Lavori Pubblici, nelle città e nei paesi delle singole province
(i nomi dei singoli lavori sono contenuti nel documento)



Prestiti pari a (lire/2000) 34.002.003.750 - le ditte beneficiate:

e ca. 120 Opere finanziate per la ricostruzione: Edilizia privata, Edilizia scolastica, Agricoltura, Ferrovie, Porti, Telecomunicazioni, Lavori Pubblici, nelle città e nei paesi delle singole province
(i nomi dei singoli lavori sono contenuti nel documento)



Prestiti pari a (lire/2000) 209.670.386.250 - le ditte beneficiate:


e ca. 1300 Opere finanziate per la ricostruzione: Edilizia privata, Edilizia scolastica, Agricoltura, Ferrovie, Porti, Telecomunicazioni, Lavori Pubblici, nelle città e nei paesi delle singole province
(i nomi dei singoli lavori sono contenuti nel documento).
_________________________________________________

Le opere di ricostruzione sono le più varie, si va dalla ricostruzione del Convitto Cutelli di Caltagirone alla ricostruzione delle latrine pubbliche di Montone (Pg), dalla ricostruzione del campo sportivo di Albenga (Sv) alla ricostruzione della tipografia del Senato di Roma, dalla ricostruzione dell'impianto di illuminazione di Riccione alla ricostruzione del mercato del pesce di Torino ecc. ecc.

Notevoli gli stanziamenti a favore del "Piano Case Fanfani" per la costruzione di 75.000 vani di abitazione per gli operai, pari a (lire/2000) 750.000.000.000; e altri (lire/2000) 925.000.000.000 per la riparazione di case (450.000 vani) distrutte dalla guerra; oltre a (lire/2000) 250.000.000.000 di finanziamenti al 75% per la costruzione di case (355.000 vani) del ceto medio restituibili in trent'anni con un interesse del 4%.